Bagnacavallo: "Cinema e musica" al convento

Bagnacavallo: "Cinema e musica" al convento

BAGNACAVALLO - Venerdì 3 e sabato 4 aprile, alle 21, è in programma un nuovo appuntamento con la terza edizione di "Nuovo Cinema Bagnacavallo", rassegna cinematografica nel convento di San Francesco. Per l'occasione, tornerà il fortunato binomio "Cinema e musica", sarà infatti proiettato Lou Reed's Berlin, di Julian Schnabel.

Come nelle altre occasioni, "Cinema e musica" prevede l'introduzione al film da parte di Luigi Bertaccini, venerdì 3 aprile, mentre la sera successiva si replicherà la proiezione del documentario, sempre alle 21.

 

Nel 1973 Lou Reed dà alla luce Berlin, un concept album che si rivela essere un fiasco commerciale. Nei successivi trentatré anni il disco non viene mai eseguito dal vivo finché, in una notte di dicembre del 2006, il cantante non decide di offrirsi all'obiettivo di Julian Schnabel per documentarne la prima esecuzione nel concerto che lo vede protagonista al St. Ann's Warehouse di Brooklyn.

Il muro di Berlino, che nell'album fa da sfondo alla storia intrisa di gelosia e autodistruzione di Caroline e dei suoi amanti, è stato rimpiazzato da una parete di gigantografie di dipinti orientali dell'800 che il regista ha scovato in un hotel della città tedesca. Mentre la voce di Reed narra le disavventure di Caroline, le immagini della donna (interpretata da Emmanuelle Seigner) scorrono sullo schermo, seguono passo passo le liriche dell'autore rendendo Berlin un viaggio visionario e musicale capace di riportare l'ascoltatore e lo spettatore indietro nel tempo.

L'opera di Schnabel non è un semplice film concerto. Grazie ai filmati della figlia Lola, l'autore mostra il lato più vulnerabile e tormentato di Caroline. Lo sguardo emozionale di Schnabel coincide con quello emozionato di Lou Reed, che sembra mettersi a nudo man mano che spoglia Caroline della sua vita. Più diventa drammatica la trama dell'album, più si emoziona il musicista, che trova nella voce di Antony (and the Johnsons) un sollievo al dolore soffocato negli ultimi trentatré anni. L'esperienza visiva di Berlin getta una luce sul dramma della gelosia di memoria shakespeariana per sottrarre all'oblio la figura di Caroline e un album incompreso.

 

Nelle sere della rassegna, dalle 20 fino a inizio proiezioni si può visitare la mostra fotografica Dissolvenze di Francesco Galli.

 

La rassegna "Nuovo Cinema Bagnacavallo" è curata da Gianni Gozzoli del Cinecircolo Fuoriquadro con il Comune e la collaborazione della Rete Associazioni per la Pace di Bagnacavallo.

Biglietto intero a 3,50 euro, ridotto a 3 (tessera 2009 del Cinecircolo Fuoriquadro un euro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Info: 347 1819575 - fuoriquadro@libero.it; www.cinemabagnacavallo.blogspot.com

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -