Bagnacavallo, dopo la neve ora l'emergenza sono i pini

Bagnacavallo, dopo la neve ora l'emergenza sono i pini

Bagnacavallo, dopo la neve ora l'emergenza sono i pini

In seguito all'abbondante nevicata dei giorni scorsi si è resa necessaria una serie di interventi urgenti per eliminare diverse situazioni di pericolo che si erano create in via Pieve Masiera e via Borgo XXI Dicembre, causate dalla rottura di parecchi rami e dal crollo di alcune piante di pino. I lavori, che hanno avuto inizio da via Pieve Masiera, sono attualmente in corso e si concluderanno, salvo imprevisti, entro un paio di giorni. In via Pieve Masiera sono stati rimossi tutti i rami pericolanti che rischiavano di spezzarsi e sono in corso di abbattimento le piante a rischio di crollo, una trentina circa.

 

Una volta terminato l'intervento in via Pieve Masiera, si procederà all'abbattimento di sei piante in via Borgo XXI Dicembre, dove nei giorni scorsi un pino era crollato su un trattore. I pini abbattuti saranno sostituiti con nuove piante.

 

Un'eventuale potatura preventiva, in autunno, come evidenziato nei giorni scorsi da un'interrogazione del gruppo Lega Nord-Pdl non avrebbe in alcun modo evitato i problemi che si sono presentati. Problemi che sono dovuti alla struttura stessa del pino. Infatti si tratta di una pianta pesante, con rami fragili e un apparato radicale piccolo e tendente a svilupparsi in superficie. Una pianta che, indipendentemente dalla potatura, in caso di neve, vento e pioggia può subire molti danni creando situazioni di pericolo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -