BAGNACAVALLO - Eletti i componenti della Commissione Mensa

BAGNACAVALLO - Eletti i componenti della Commissione Mensa

BAGNACAVALLO - I genitori degli alunni delle scuole di Bagnacavallo e Villanova hanno eletto i componenti della Commissione Mensa per l’anno scolastico 2006-2007.

Marco Spadoni, genitore di un alunno della scuola dell’infanzia di Bagnacavallo, è stato riconfermato presidente; della Commissione sono entrati a far parte poi Claudia Muratori (scuola dell’infanzia di Bagnacavallo), Deborah Frassineti e Antonella Vingiano per la scuola primaria di Bagnacavallo, Elisabetta Flamini per la scuola primaria di Villanova. Compongono inoltre la Commissione: per il Comune, l’assessore alle politiche formative Raffaella Ballardini, Mauro Corzani e Angela Minguzzi, dell’Ufficio Servizi Sociali e Scolastici; per l’Istituto Comprensivo, le insegnanti Lorena Bracci (scuola dell’infanzia di Bagnacavallo), Lorenza Zattoni e Carla Bertondini (scuola primaria di Bagnacavallo); per il personale ausiliario della mensa, Elena Malpeli (coop. Zerocento) e Anna Liverani (coop. Copura).


La Commissione Mensa è stata istituita lo scorso anno con una delibera di Consiglio comunale come strumento di partecipazione e organismo deputato alla verifica e al miglioramento della qualità del servizio di ristorazione scolastica che il Comune eroga agli utenti dei servizi per l’infanzia e della scuola dell’obbligo. Essa esercita un ruolo propositivo e di controllo e ha funzioni di supporto nei confronti dell’Amministrazione comunale. La Commissione è articolata su due livelli: la “Commissione Assaggio”, composta dai genitori disponibili alla degustazione e ai sopralluoghi presso le mense scolastiche; la “Commissione di Approfondimento”, composta dai genitori che approfondiscono - attraverso appositi incontri - le tematiche della refezione scolastica.


Nella prima riuonione della nuova Commissione, tenutasi nel tardo pomeriggio di lunedì 13 novembre in Municipio, si è proposto di organizzare nei prossimi mesi alcuni incontri con esperti sul tema dell’alimentazione dei bambini e dei ragazzi, aperti a tutta la cittadinanza. È stato poi deciso di affiancare alle schede di rilevazione della qualità del pasto, compilate dai genitori assaggiatori, un’analoga scheda da sottoporre agli alunni che fruiscono delle mense scolastiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il tema di una corretta alimentazione – commenta l’assessore alle politiche formative, Rafaella Ballardini – è di assoluta attualità, non soltanto per i bambini e i ragazzi che usufruiscono della mensa scolastica ma per tutta la cittadinanza. A livello sanitario e sociale gli esperti mettono in guardia sui gravi danni prodotti da un’alimentazione squilibrata: obesità, diabete, disturbi alimentari complessi come bulimia e anoressia. Cercare di diffondere i principi per una corretta alimentazione tra la cittadinanza, partendo dall’attenzione per i cittadini più piccoli, che mangiano a scuola, è un obiettivo condiviso da Amministrazione comunale, Ausl, Istituto Comprensivo e anche da un motivato gruppo di genitori che hanno dato la loro disponibilità in termini di tempo e risorse personali per condividere questo percorso. Si parte con la politica dei piccoli passi – conclude l’assessore – ma l’obiettivo a lungo termine è di grande rilevanza.»

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -