Bagnacavallo: importante donazione alla Biblioteca "Taroni"

Bagnacavallo: importante donazione alla Biblioteca "Taroni"

BAGNACAVALLO - In memoria dell'artista Luigi Gino Guerra, scultore nativo di Bagnacavallo scomparso nel 2002, la famiglia, ora tornata in Romagna dopo oltre quarant'anni trascorsi a Roma, ha voluto donare alla Biblioteca comunale "G. Taroni" una corposa raccolta di libri d'arte, composta da oltre trecento volumi.

 

Nato a Bagnacavallo il 5 novembre 1926 Guerra aveva lavorato diversi anni per il sindacato, seguendo Luciano Lama a Roma, nella segreteria nazionale della Cgil. Scultore autodidatta fin dal 1959 fu indotto ad abbandonare l'impegno sindacale verso la metà degli anni Settanta per motivi di salute. Poté così rivolgere le sue energie residue alla vecchia passione per le arti plastiche, che aveva studiato con impegno, sperimentando materiali e tecniche allora inconsuete. A partire dal 1975 ha tenuto mostre in importanti città italiane e alcuni fra i più noti critici e giornalisti specializzati hanno avuto per i suoi lavori parole di apprezzamento. Dopo una vita trascorsa nella capitale Luigi Guerra, sempre molto legato alla sua città natale, si è spento nell'agosto del 2002.

 

Per ricordare le sue origini e far partecipi i concittadini della sua ricerca artistica la famiglia ha deciso qualche settimana fa di donare al Comune di Bagnacavallo gran parte della sua biblioteca specializzata e dei suoi cataloghi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Laura Rossi, a nome dell'Amministrazione comunale, ha espresso ai familiari di Gino Guerra i più sentiti ringraziamenti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -