Bagnacavallo, incontro con l'attore Claudio Casadio

Bagnacavallo, incontro con l'attore Claudio Casadio

BAGNACAVALLO - Domenica 18 luglio, alle 21.30, all'arena delle Cappuccine di Bagnacavallo, si terrà l'ultimo dei quattro incontri con i protagonisti del cinema italiano, in programma nell'ambito della rassegna "Accadde Domani", realizzata in collaborazione con la Fice Emilia-Romagna. Sarà presente Claudio Casadio, uno dei protagonisti dell'ultimo e pluripremiato film di Giorgio Diritti, L'uomo che verrà.

 

Alle pendici di Monte Sole, sui colli appenninici vicini a Bologna, la comunità agraria locale vede i propri territori occupati dalle truppe naziste e molti giovani decidono di organizzarsi in una brigata partigiana. Per una delle più giovani abitanti del luogo, la piccola Martina, tutte quelle continue fughe dai bombardamenti e quegli scontri a fuoco sulle vallate hanno poca importanza. Da quando ha visto morire il fratello neonato fra le sue braccia, Martina ha smesso di parlare e vive unicamente nell'attesa che arrivi un nuovo fratellino. Il concepimento avviene in una mattina di dicembre del 1943, esattamente nove mesi prima che le SS diano inizio al rastrellamento di tutti gli abitanti della zona. L'eccidio di Marzabotto è uno di quegli episodi che premono sulla grandezza della storia per stringerla dentro alla dimensione del dolore del singolo. Per raccontare quella strage degli ultimi giorni del nazifascismo nella quale vennero uccisi circa 770 paesani radunati nelle case, nei cimiteri e sui sagrati delle chiese, Giorgio Diritti si affida a un proposito simile a quello del suo precedente Il vento fa il suo giro, partire dalla lingua del dialetto per raccontare una comunità e dal linguaggio del cinema per costruire un messaggio sull'identità culturale.

 

Claudio Casadio, nel film, è il padre di Martina. Diplomatosi presso l'Accademia Antoniana di Arte Drammatica di Bologna nel 1982, nello stesso anno è socio fondatore della compagnia Accademia Perduta che diviene, negli anni, un Teatro Stabile d'Arte Contemporanea di cui è co-direttore artistico assieme a Ruggero Sintoni. Claudio Casadio inizia fin da subito la sua intensa attività artistica, come autore, interprete e direttore di spettacoli del Teatro per Ragazzi prodotti da Accademia Perduta che si contraddistinguono grazie a una originale cifra stilistica riassumibile in alcuni tratti ben precisi: attenzione al fantastico, a una dimensione magica, onirica ed evocativa, coinvolgimento emotivo di tutti gli spettatori, ottenendo numerosi riconoscimenti a livello internazionale. Nel 2009, anno in cui recita nel film di Diritti, partecipa alla 52^ edizione del prestigioso Festival dei Due Mondi di Spoleto con un'antologica delle migliori produzioni di Teatro Ragazzi di Accademia Perduta. Pollicino, Hansel & Gretel (di cui Casadio è protagonista), Il pifferaio magico e Bandiera (di cui è autore e regista) vengono rappresentate per tutta la durata del festival con unanime entusiasmo di pubblico e critica.

 

L'uomo che verrà sarà replicato lunedì 19 luglio.

Martedì 20 e mercoledì 21 luglio la rassegna "Bagnacavallo al cinema" ospiterà poi uno dei film più discussi della stagione, Draquila, documentario di denuncia in cui Sabina Guzzanti si propone di fare luce su alcuni retroscena legati alla ricostruzione del dopo-terremoto che ha colpito l'Abruzzo nell'aprile del 2009. Giovedì 22 luglio, invece, sarà la volta dell'ultimo grande film del maestro francese Alain Resnais, Gli amori folli.

 

Grazie alla collaborazione con "La bottega del mondo" di Ravenna al bar dell'arena sono in vendita i prodotti del commercio equo e solidale. Inoltre, per garantire la comodità degli spettatori sono distribuiti cuscini all'ingresso dell'arena. Le proiezioni iniziano alle 21.30. Ingressi: intero 5 euro, ridotto fino a 18 anni 4 euro. Particolari convenzioni sono attive con la cooperativa Iter e la libreria Alfabeta di Lugo. La rassegna "Bagnacavallo al cinema", che proseguirà fino al 30 agosto, è curata da Gianni Gozzoli e Ivan Baiardi di Cinecircolo Fuoriquadro per il Comune. Il parco delle Cappuccine è in via Berti 6, a Bagnacavallo.

 

Per informazioni: tel. 329 2054014, email fuoriquadro@libero.it, www.arenabagnacavallo.com

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -