Bagnacavallo, la città "s'illumina di meno" il 18 febbraio

Bagnacavallo, la città "s'illumina di meno" il 18 febbraio

BAGNACAVALLO - Anche quest'anno il Comune di Bagnacavallo aderisce a "M'illumino di meno", giornata nazionale del risparmio energetico promossa dalla trasmissione radiofonica di Radio Due "Caterpillar", in programma venerdì 18 febbraio in tutta Italia. L'Amministrazione comunale bagnacavallese raccoglie l'invito lanciato in questa settima edizione della manifestazione: illuminare in modo pulito la città, festeggiando nel contempo il 150° anniversario dell'Unità d'Italia.

 

Per farlo, venerdì 18 febbraio dalle 18 alle 20 si spegnerà l'illuminazione di piazza della Libertà, lasciando accese solo alcune luci tricolori nel portico del Palazzo Comunale. L'Amministrazione intende così rievocare un  episodio avvenuto nel lontano 1860 per festeggiare l'annessione al Regno di Vittorio Emanuele II - in seguito al plebiscito dell'11 e 12 marzo del 1860 - che costituì un importantissimo atto verso l'unificazione italiana. L'episodio è testimoniato in un documento  conservato nell'archivio storico del Comune di Bagnacavallo e datato 19 marzo 1860, che così recita: «... per festeggiare... sì fausto ed importante avvenimento... alla sera vi sarà illuminazione sotto al portico di questo Palazzo Comunale e verranno pure illuminati i pubblici stabilimenti quale esempio vorrete voi perseguire o cittadini con il fare altrettanto nei prospetti delle vostre case...».

Così, mentre nel 1860, quando la normalità dopo il tramonto era il buio, si festeggiava accendendo le luci, oggi, nel 2011, si spegne la pubblica illuminazione per sensibilizzare i cittadini sulla necessità di risparmiare energia.

 

In piazza della Libertà saranno inoltre collocate tre biciclette fornite da MG Bike di Bagnacavallo: con l'energia pulita prodotta pedalando si illuminerà un cartellone realizzato dalla ditta Gef di Fusignano che spiega come è possibile produrre elettricità grazie all'energia generata dalla pedalata.

 

Nell'iniziativa sono coinvolti in particolare gli alunni dell'Istituto comprensivo di Bagnacavallo, che riceveranno in questi giorni il volantino della manifestazione sul quale potranno scrivere i loro "Buoni propositi per risparmiare energia". I ragazzi sono poi invitati a portare con sé il loro proposito e depositarlo in un'apposita urna che sarà collocata venerdì 18 febbraio a partire dalle 18.30 nell'atrio del Palazzo comunale. Dopo la proiezione del video "Inno di Mameli, la canta degli italiani" di Michele Bentini, il sindaco e il dirigente scolastico porteranno il loro saluto agli intervenuti e sorteggeranno dall'urna trenta propositi portati dai ragazzi, che riceveranno in omaggio un tricolore o una copia della Costituzione.

Radio sonora, la radio web della Bassa Romagna, promuoverà la manifestazione e nei giorni successivi leggerà alcuni dei propositi formulati dai ragazzi.

 

I cittadini di Bagnacavallo sono anch'essi invitati a spegnere le luci delle loro abitazioni alle 18 di venerdì 18 febbraio e a esporre alle finestre e ai balconi luci tricolori.

La manifestazione è realizzata dall'assessorato all'Ambiente del Comune di Bagnacavallo. Vi aderiscono: Consulta dei Ragazzi e delle Ragazze, Istituto comprensivo di Bagnacavallo, Radio Sonora, ditta Gef di Fusignano, MG Bike di Bagnacavallo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -