Bagnacavallo, le mostre della Sagra delle Erbe Palustri

Bagnacavallo, le mostre della Sagra delle Erbe Palustri

BAGNACAVALLO - Molte saranno le mostre allestite in occasione della 26a Sagra "Civiltà delle erbe palustri" in programma dal 10 al 13 settembre a Villanova di Bagnacavallo. Filo conduttore delle diverse esposizioni sarà il tema "Memoriale di campagna".

 

Presso la sede dell'Ecomuseo della Civiltà Palustre, la mostra Servizi della corte rurale sarà dedicata a documenti e testimonianze di architettura rurale del primo Novecento della Bassa Romagna, ed è organizzata in collaborazione con il "Club Cine Foto Amatori" di Bagnacavallo e il "Foto Club il Forno" di Villanova. Nella Sala azzurra del Palazzone si potrà ammirare la mostra Battana, trabaccolo e marotta, dedicata ai trasporti del mondo palustre e marinaro dell'Adriatico; oltre all'angolo del maestro d'ascia del calafato (operaio specializzato che si occupava dell'impermeabilizzazione degli scafi in legno), si troverà una ricca esposizione di modelli tipici di imbarcazioni e documenti grafici e fotografici sulle vele romagnole.

 

All'Etnoparco "Villanova delle capanne" saranno allestite per tutta la durata della manifestazione quattro mostre: Carretti, carrozze, landò, attacchi e finimenti del primo Novecento arricchiranno l'atrio dell'edificio; un'importante esposizione di intrecci andalusi, catalani e italiani, realizzati primariamente col salice accostato a vegetazioni spontanee; Il Museo della scuola; infine, all'interno del capanno classico si potrà visitare la mostra Ladri d'erba: Pecore e uomini per antiche vie, con i giochi del prato incolto della tradizione locale.

 

A Casa Pilotti (via Superiore) sarà in esposizione la collezione d'arte Donne d'autore e presso l'azienda Siso (via della Chiesa) sarà allestita una mostra di lavori creativi realizzati dalla scuola con ritagli di legno. Infine nella sala della Casa del Popolo Ambiente e tradizione mostrerà i risultati dei progetti di continuità didattica svolti durante il precedente anno scolastico con la scuola dell'infanzia "G. Rodari" di Ravenna, la scuola elementare "G. Rodari" di Villanova e la scuola dell'infanzia "Arcobaleno" di Borgo Tuliero (Faenza).

 

La manifestazione proporrà inoltre laboratori degli antichi mestieri etnici italiani, animazioni, canti e balli popolari, il teatro dei burattini tradizionali di Monticelli, spettacoli serali di teatro dialettale e operetta.

 

Sabato 11 e domenica 12 ci saranno La Soffitta in Piazza, mostra mercato dell'usato, dell'arte, della natura, e Villanova Express, trenino navetta di servizio. Ampio spazio sarà riservato al gusto e ai sapori alla "Vecchia Osteria della Bassa Romagna" con strozzapreti e strozzasindaci, in compagnia delle allegre "cante e zirudelle" della tradizione.

Questi gli orari di apertura delle mostre: venerdì 10 e lunedì 13 dalle 19 alle 23, sabato 11 dalle 15 alle 23 e domenica 12 dalle 10 alle 23.

 

L'ingresso alla manifestazione, al museo, alle mostre e agli spettacoli è gratuito.

 

Info e programma dettagliato: Ecomuseo della Civiltà Palustre, tel. e fax 0545 47122; barangani@racine.ra.it; www.erbepalustri.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -