Bagnacavallo, mille persone a cena a 'La piazza in tavola'

Bagnacavallo, mille persone a cena a 'La piazza in tavola'

BAGNACAVALLO - Oltre mille persone hanno cenato a "La piazza in tavola" nelle serate di sabato 28 e domenica 29 maggio presso le osterie tradizionali con menu ispirati ai vini e ai prodotti tipici locali proposti da quattro associazioni (All'Abbondanza, Amici del Calcio, Traversara in Fiore, Amici di Neresheim), dolci preparati dall'associazione Amici del Forno e vini del Consorzio "Il Bagnacavallo".

 

E di diverse migliaia è stato il numero complessivo dei visitatori che per il fine settimana "Alla Corte di Bacco" hanno riempito piazza della Libertà e il centro di Bagnacavallo, potendo assistere inoltre al concerto dei Bevano Est nella serata di sabato e al progetto teatrale dal titolo "Mafie in pentola. Libera terra, il sapore di una sfida" portato in scena domenica da Tiziana De Masi. Inoltre, a lato della piazza l'associazione Civiltà Erbe Palustri ha proposto "La cultura in se tulir", mostre e laboratori per imparare l'arte del pane, della piadina e delle minestre dimenticate, associati agli allestimenti dei Comuni di Cervia e Jolanda di Savoia dedicati ai mestieri e ai prodotti tipici delle "terre d'acqua". Molto alto è stato inoltre l'afflusso per visitare la città in carrozza e al maneggio di poni per i più piccoli. Nella piazzetta del Carmine è stato infine allestito il primo mercatino di prodotti biologici e a "chilometri zero".

 

Nel corso della serata è stato premiato ufficialmente il vincitore del concorso per il miglior vino Bursôn etichetta nera attualmente in commercio, il 2006 dell'azienda agricola Randi di Fusignano, vincitore dell'edizione 2011 della "sfida all'ultimo bicchiere". Al miglior Bursôn è andato il Cavallo Nero, un gioiello a ciondolo d'argento con un diamante nero incastonato nell'occhio, creato dall'orafo Paolo Ponzi in Bagnacavallo. Il premio è stato consegnato a Randi dal presidente della Provincia, Claudio Casadio. Un riconoscimento è andato anche all'enologo Sergio Ragazzini per la sua opera di valorizzazione del Bursôn.

Sul palco di piazza della Libertà sono saliti anche per portare il saluto delle rispettive Amministrazioni, assieme al sindaco di Bagnacavallo Laura Rossi, il sindaco di Jolanda di Savoia, in provincia di Ferrara, Elisa Trombin, e l'assessore alle Politiche turistiche del Comune di Cervia Nevio Salimbeni.

 

Sabato 28 era inoltre presente a Bagnacavallo una troupe della televisione di stato transalpina France 5, per realizzare un servizio all'interno della trasmissione "Fourchette et Sac à Dos" (Forchetta e zainetto). La giornalista gastronomica Julie Andrieu ha seguito grazie alla collaborazione dei volontari del centro sociale "All'Abbondanza" la "storia del cappelletto" dalla pasta sfoglia fino alla somministrazione. La giornalista francese ha infatti lavorato dal primo pomeriggio assieme ai volontari per preparare la cena proposta in serata all'osteria "L'azdora". La trasmissione dedicata a Bagnacavallo andrà in onda nel mese di agosto.

 

«Le iniziative proposte sabato e domenica - sottolinea il sindaco Laura Rossi - erano inserite nel programma "Maggio Bagnacavallo - Alla corte di Bacco": un calendario ricchissimo di eventi enogastronomici e culturali che si pone l'obiettivo di valorizzare e promuovere in modo congiunto le risorse del territorio: enogastronomia e prodotti tipici, cultura, arte e natura della nostra terra per incentivare l'offerta turistica e offrire ai nostri cittadini tante occasioni per incontrarsi e stare insieme. Opportunità che ci permettono di inserire il territorio di Bagnacavallo in itinerari più ampi, come il circuito enogastronomico del territorio del Delta. Grazie a questo impegno - ha specificato il sindaco - abbiamo ottenuto un importante finanziamento europeo e alcuni significativi risultati: il consolidamento della collaborazione con il Comune di Cervia, già in atto da alcuni anni, e l'attivazione di un nuovo rapporto con il Comune di Jolanda di Savoia, con un progetto che ci permetterà di portare avanti significativi scambi di presenze nelle più importanti manifestazioni organizzate nei tre territori comunali, costruendo così importanti occasioni di promozione reciproca.

Il programma di "Maggio a Bagnacavallo - Alla Corte di Bacco" come gli altri calendari stagionali di iniziative che si svolgono nel nostro comune, - ha concluso Laura Rossi, - è il frutto di un importante lavoro di collaborazione e condivisione che vede coinvolti enti pubblici e privati, imprese, ristoratori, associazioni di volontariato e di categoria. Senza questo impegno corale iniziative di questo tipo non sarebbero possibili. A tutti coloro i quali hanno collaborato va il caloroso ringraziamento dell'Amministrazione comunale.»

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -