Bagnacavallo, nonna Lea festeggia un secolo

Bagnacavallo, nonna Lea festeggia un secolo

Bagnacavallo, nonna Lea festeggia un secolo

BAGNACAVALLO - Lunedì la signora Lea Bricé di Bagnacavallo ha compiuto cento anni. Per l'occasione, ha ricevuto dal sindaco Laura Rossi gli auguri del Comune, una pergamena e un mazzo di fiori. A festeggiare la signora assieme al sindaco c'erano la figlia Carla, le nipoti, i pronipoti, altri parenti e amici. Nata il 23 maggio 1911 a Forlì, sorella minore di Carlo, morto all'inizio della Seconda Guerra Mondiale nell'affondamento del cacciatorpediniere Francesco Nullo, Lea Bricé ha dapprima lavorato assieme ai genitori nella prima profumeria di Forlì, poi alla Sidac di Forlì come impiegata fino alla pensione.

 

Nel 1948 ha sposato il forlivese Alfredo Rustignoli con il quale una volta ritirata dal lavoro si è trasferita a Cesenatico, dove ha vissuto per oltre 15 anni. Madre di due figlie, Carla e Antonella (deceduta in giovane età), dalla fine degli anni Ottanta abita a Bagnacavallo, accanto alla figlia Carla. Costretta a letto dal luglio scorso in seguito a una caduta, la signora Lea gode tuttavia nel complesso di buona salute ed è ancora piuttosto lucida. Definita da chi le sta vicino una persona molto dolce e dall'ottimo carattere, ha sempre condotto una vita morigerata. Oltre alla figlia Carla oggi la signora Bricé ha tre nipoti, tutte femmine, e cinque pronipoti, tre femmine e due maschi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -