BAGNACAVALLO - Numerosi i presepi allestiti per queste festività a Bagnacavallo e nelle frazioni.

BAGNACAVALLO - Numerosi i presepi allestiti per queste festività a Bagnacavallo e nelle frazioni.

BAGNACAVALLO - Presso la sala parrocchiale della chiesa di San Giuseppe di Villa Prati sarà inagurato la sera della vigilia di Natale, come da vent’anni a questa parte, il celebre presepe animato meccanicamente.

Allestito dalla locale associazione “Amici del Presepe”, esso nasce grazie al lavoro di un gruppo di appassionati (quindici volontari) che dedicano il loro tempo libero per mesi e mesi alla progettazione e alla realizzazione dei meccanismi, delle figure e della scenografia. Considerato uno dei presepi più originali e interessanti dell’Emilia-Romagna, merita sicuramente una visita sia per la cura delle ricostruzioni dei momenti di vita quotidiana sia per il particolare effetto: le scene cambiano più volte e le figure e le ambientazioni si muovono nell’alternarsi del giorno e della notte e in diverse situazioni atmosferiche. Sette computer e dieci temporizzazioni garantiscono la sincronizzazione dell’audio e delle diverse scene in movimento. Il presepe, che si sviluppa su una superficie di circa 90 metri quadrati, è composto da oltre quaranta gruppi di figure, tutte animate meccanicamente e sonorizzate con commento vocale computerizzato, che ripropongono in diversi quadri: l’attesa del Natale, l’Annunciazione, il censimento, la ricerca di un alloggio a Betlemme, la grande scena della Natività e l’adorazione dei Magi. C’è poi un inserto “moderno”: la vigilia di Natale negli anni Cinquanta. Il presepe può anche definirsi “ecologico” perché costruito per la maggior parte con materiali di recupero. Ogni anno viene smantellato completamente per far posto ad altre iniziative nella sala parrocchiale e ricostruito il dicembre successivo con una nuova sceneggiatura e l’aggiunta di nuove figure animate. È visitato annualmente da circa ventimila persone.

Il presepe animato meccanicamente di Villa Prati resta aperto fino alla prima domenica di febbraio con i seguenti orari: festivi 10/12, 14/22; sabato 14/17, 20/22; feriali fino al 5 gennaio 14/17, 20/22; feriali dopo il 6 gennaio 20/22. Per ulteriori informazioni e per prenotare visite in altri orari (gruppi): tel. 0545 48212, 0545 58170.


Fino al 6 gennaio presso la Collegiata di San Michele c’è Gesù nasce ogni giorno nel nostro cuore, a cura del gruppo catechistico della IV elementare di Bagnacavallo e, nel cortile di Palazzo Abbondanza, Portiamo un fiore a Gesù, ideato e realizzato dai ragazzi e dalle catechiste della parrocchia di San Michele (orari: feriali 14/17; festivi 10/17).

Fino all’8 gennaio, Piazza Nuova ospita il presepe di accoglienza e di solidarietà tra i popoli voluto dall’Avis, con statue in legno sono realizzate dagli alunni della scuola media “di Bagnacavallo.


Sarà visitabile il 24, il 25, il 26 e il 31 dicembre, l’1 e il 6 gennaio (dalle 14.30 alle 16.30) il presepe di San Francesco, presepe artistico a cura dell’associazione “Volontari salviamo San Francesco”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, presso l’Ecomuseo della Civiltà Palustre e l’Etnoparco Villanova della Capanne, a Villanova, il 6 e il 7 gennaio ci sarà Riciclinventiamoci un presepe, mostra di presepi realizzati con materiali di recupero.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -