Bagnacavallo, partita la lotta alla zanzara tigre

Bagnacavallo, partita la lotta alla zanzara tigre

BAGNACAVALLO - Il Comune di Bagnacavallo ha avviato in questi giorni il programma di interventi per la lotta alla zanzara tigre e la prevenzione della Chikungunya e della Dengue. Interventi che si attuano attraverso una serie di trattamenti e controlli, una campagna informativa e un'apposita ordinanza del sindaco.

 

Il sindaco Laura Rossi ha emanato un'ordinanza che obbliga tutti i cittadini, gli amministratori condominiali, i proprietari e responsabili di attività industriali, artigianali e commerciali, i responsabili dei cantieri e di attività di stoccaggio di materiali di recupero, i gestori di depositi di copertoni e i conduttori di orti e vivaisti a porre in essere comportamenti e interventi volti a contrastare la diffusione della cosiddetta zanzara tigre (Aedes albopictus) e a prevenire la Chikungunya e la Dengue.

 

In particolare, occorre evitare i ristagni in quanto le zanzare depongono le uova in qualsiasi contenitore d'acqua, preferibilmente presso le abitazioni o in luoghi frequentati dall'uomo e in presenza di abbondante vegetazione. È dunque necessario eliminare tutti i recipienti non indispensabili e svuotare dopo ogni uso quelli di cui non si può fare a meno. È necessario inoltre effettuare trattamenti con prodotti larvicidi laddove necessario.

Sono previste sanzioni amministrative per chi non rispetta le indicazioni contenute nell'ordinanza.

Il Comune si riserva poi la possibilità di emanare ulteriori ordinanze per ingiungere ai privati l'effettuazione di tali trattamenti. L'ordinanza resterà in vigore fino al 31 ottobre.

 

 

Per quanto riguarda gli interventi pubblici mirati alla lotta alla zanzara, nel comune di Bagnacavallo sono previste le seguenti azioni:

- Trattamenti larvicidi sul suolo pubblico. Attraverso la ditta Sireb di Modena vengono periodicamente irrorate di prodotto antilarvale (assolutamente innocuo per l'uomo e gli animali domestici) tutte le caditoie, i chiusini e le "bocche di lupo" presenti sulle sedi stradali e nelle proprietà pubbliche. Viene utilizzato un prodotto biologico a base di Bacillus thuringiensis.

- Trattamenti adulticidi in siti sensibili e presso aree confinanti con infestazioni inten-se, previo parere dell'Ausl: in presenza di casi sospetti o accertati di Chikungunya o di situazioni di infestazioni localizzate di particolare rilevanza, associate a rischi sanitari soprattutto nelle aree circostanti siti sensibili quali scuole, ospedali e strutture per an-ziani, il Comune provvede a effettuare direttamente trattamenti adulticidi, larvicidi e di rimozione dei focolai larvali in aree pubbliche e private.

- Controllo di qualità ed efficacia dei trattamenti antilarvali su suolo pubblico.

- Monitoraggio dell'infestazione mediante ovitrappole.

- Campagna informativa rivolta alla popolazione. È stato predisposto un opuscolo in distribuzione in diversi luoghi pubblici e nelle scuole. L'opuscolo è inoltre consultabile sul sito internet del Comune (www.comune.bagnacavallo.ra.it) e può essere richiesto all'Urp.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- Sorveglianza sanitaria (da parte dell'Ausl) e protocollo di intervento per la segnalazione di casi sospetti di Chikungunya e Dengue importati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -