Bagnacavallo: Quarto appuntamento con i "Concerti di San Girolamo"

Bagnacavallo: Quarto appuntamento con i "Concerti di San Girolamo"

Sarà dedicato a Johann Sebastian Bach e al figlio Carl Philipp Emanuel il quarto dei "Concerti di San Girolamo", in programma domenica 9 maggio, alle 17, a Bagnacavallo. Per la rassegna curata da Accademia Bizantina e dedicata alla musica antica suonata con strumenti originali nella chiesa di San Girolamo, infatti, l'oboe di Emiliano Rodolfi e il clavicembalo di Carmen Leoni accompagneranno gli ascoltatori alla scoperta delle musiche create dal grande compositore tedesco e da suo figlio. Il programma di sala prevede due sonate di Carl Philipp Emanuel, mentre di Bach padre saranno proposte la Toccata e fuga in re minore BWV 875 da "Wohltemperierte Klavier - Teil II" e la Sonata in sol minore BWV 1030b.

 

Emiliano Rodolfi, nato a Chiavari nel 1975, dopo gli studi di flauto dolce e oboe intraprende lo studio dell'oboe barocco sotto la guida di Paolo Grazzi, frequentando parallelamente masterclass tenute da Alfredo Bernardini e Sigiswald Kuijken. Collabora con diversi ensemble e orchestre barocche. Ha effettuato numerose incisioni discografiche per Sony, Archiv, Decca, Deutsche Harmonia Mundi, Teldec, Accent, Chandos, Opus 111, Astrée, Glossa.

 

Carmen Leoni inizia lo studio del clavicembalo all'età di 11 anni. Nel 1989 ottiene il diploma di Organo al Conservatorio di Verona sotto la guida di Umberto Forni. In seguito frequenta i corsi di Jacques Ogg , Ton Koopman e Stanley Hoogland presso il Koninklijk Conservatorium de L'Aia (Olanda), conseguendo il diploma di clavicembalo solista. Ha collaborato con varie orchestre ed ensemble. Ha inciso per diverse case discografiche tra cui Emergo, Naxos, Stradivarius, Hungaroton, Tactus. Dal 2001 al 2007 ha insegnato basso continuo e musica da camera presso il dipartimento di musica antica del Conservatorio di Verona e dal 2009 è docente di basso continuo al Conservatorio Superior de Salamanca.

 

L'ultimo appuntamento della rassegna è il 16 maggio, con inizio sempre alle 17. La manifestazione è organizzata da Accademia Bizantina, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con i volontari di San Girolamo.

I concerti sono un modo per valorizzare la quattrocentesca chiesa di San Girolamo e il prezioso lavoro dei suoi volontari, Pietro Melandri, Giovanni Melandri, Battista Mezzogori, Giuseppe Mazzari, Secondo Albertini, Romano Bassetti, Franco Cortesi e Corrado Randi. In occasione dei concerti è possibile sottoscrivere un'offerta per il restauro degli organi di Bagnacavallo, con particolare attenzione al pregevole organo settecentesco della chiesa di San Girolamo, così che nel tempo questo luogo possa diventare un importante punto di riferimento nel mondo della musica antica, sia attraverso le stagioni concertistiche, sia come ottima sala di registrazione.

 

La chiesa di San Girolamo è in via Garzoni, a Bagnacavallo.

L'ingresso è a offerta libera.

Info: tel. 0544 271071, e-mail: info@accademiabizantina.it, www.accademiabizantina.it.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -