Bagnacavallo, raccolta differenziata: progetto di riorganizzazione e potenziamento

Bagnacavallo, raccolta differenziata: progetto di riorganizzazione e potenziamento

BAGNACAVALLO - Questa sera in Consiglio comunale verrà presentato dall'assessore alle Politiche Ambientali, Matteo Giacomoni, e da Patrizia Strocchi, responsabile Hera igiene ambientale Bassa Romagna, il progetto del Gruppo Hera riguardante la riorganizzazione e potenziamento del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta nel centro storico di Bagnacavallo.

 

Gli obiettivi del progetto sono di sensibilizzare, attraverso un'apposita campagna di comunicazione capillare, porta a porta, in programma nella seconda metà di giugno, i cittadini sulla differenziazione dei rifiuti e sull'educazione ambientale, aumentare la percentuale di raccolta differenziata e risolvere le criticità relative all'abbandono dei rifiuti in strada.

 

In particolare verrà potenziato, a partire dal mese di luglio, l'attuale servizio di raccolta porta a porta nel centro storico di Bagnacavallo mediante l'estensione della raccolta domiciliare a tutte le tipologie di rifiuti, inclusi plastica e vetro attualmente raccolti con campane stradali. È prevista quindi la conseguente eliminazione di tutti i contenitori attualmente presenti nel centro storico, principalmente dedicati a plastica e vetro, oggetto costante di abbandono indiscriminato di rifiuti di ogni genere.

 

Per quanto riguarda la campagna di comunicazione, essa avrà particolare attenzione a veicolare il messaggio del rispetto di modalità, giornate e orari di esposizione dei rifiuti.

Sarà infine ridefinito il calendario della raccolta porta a porta integrandolo con le nuove tipologie dei rifiuti.

 

Circa 1.950 saranno i residenti nel centro storico interessati dal progetto oltre a 300 utenze non domestiche con una produzione complessiva di rifiuti che si aggira introno alle 350 tonnellate annue.

 

Lo scopo è di raggiungere entro un anno una percentuale di raccolta differenziata nel centro storico non inferiore al 60% mentre la media attuale si aggira attorno al 35%. Ben più alta, il 54% circa, è invece già oggi la raccolta differenziata nell'intero comune.

 

«Il progetto di Hera che presenteremo stasera in Consiglio comunale - anticipa l'assessore Giacomoni - è importante per sensibilizzare i cittadini sull'importanza di una corretta raccolta differenziata dei rifiuti che oltre a garantire il raggiungimento degli standard europei in materia assicurerà una migliore vivibilità del centro storico.»

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -