Bagnacavallo: scuola, agricoltura e un nuovo consigliere in Consiglio comunale

Bagnacavallo: scuola, agricoltura e un nuovo consigliere in Consiglio comunale

Il Consiglio comunale ha approvato nella seduta di lunedì 7 giugno, due ordini del giorno proposti dalla Giunta.

 

Il primo, relativo alla scuola, è stato approvato con 12 voti favorevoli (le forze di maggioranza e i due consiglieri di Bagnacavallo Insieme), 4 contrari (i consiglieri del gruppo Lega Nord-Pdl) e un'astensione (il consigliere di Uniti per Bagnacavallo).

Nell'ordine del giorno il Consiglio comunale manifesta forte preoccupazione per il taglio alle risorse e agli organici che si annunciano all'avvio del nuovo anno scolastico, denuncia «la gravità della scelta assunta dal Governo di ridurre gli organici della scuola» e fa proprio il documento approvato dalla conferenza provinciale del Coordinamento dell'istruzione e della formazione il 27 maggio scorso.

In specifico, per quanto riguarda la nostra provincia, si chiede che:

-        siano assicurate tutte le nove sezioni di scuole dell'infanzia statali richieste, con organico a tempo pieno, e gli undici completamenti delle sezioni part-time a orario antimeridiano;

-        siano costituite nella scuola primaria tutte le sedici classi a tempo pieno richieste dalle famiglie;

-        nella scuola secondaria di primo grado siano costituite tutte le ventidue classi prime a tempo prolungato richieste, sia assicurata la compresenza e siano assegnati i posti docenti per attivare le prime classi dei corsi a indirizzo musicale;

-        nelle scuole secondarie di secondo grado vengano assegnate le risorse necessarie ad attivare le classi richieste, vengano al più presto pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale i regolamenti per la scuola superiore, siano rivisti nell'istruzione tecnica e professionale i tagli alle attività di laboratorio;

-        sia assicurato in modo stabile l'organico necessario al funzionamento dei due Centri Territoriali Permanenti;

-        per l'organico di sostegno venga rispettato l'attuale rapporto insegnante/alunni di 1 a 2.

 

Il secondo ordine del giorno, relativo all'agricoltura, è stato approvato all'unanimità. In esso il Consiglio comunale, «facendosi interprete delle preoccupazioni del mondo agricolo», richiede a Governo, Regione e Provincia di porre al centro dell'attenzione la questione agricoltura, in particolare di farsi promotori di un accordo tra mondo agricolo e grande distribuzione affinché in caso di crisi siano evitate eccessive disparità fra prezzi alla produzione e prezzi al consumo, e che comunque si tenga conto in ogni caso dei costi di produzione che gli agricoltori devono sostenere.

 

Nel corso della seduta di lunedì il Consiglio ha provveduto inoltre alla surrogazione del consigliere dimissionario Paolo Randi del gruppo Bagnacavallo Insieme. Randi è stato sostituito dal primo dei non eletti, Davide Giovannini, ingegnere bagnacavallese di 47 anni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -