Bagnacavallo, terminata la stagione 2010/11 del teatro Goldoni

Bagnacavallo, terminata la stagione 2010/11 del teatro Goldoni

BAGNACAVALLO - Con il "tutto esaurito" registrato dall'amatissimo Alessandro Bergonzoni, si è chiusa nei giorni scorsi la Stagione 2010/11 del Teatro Goldoni di Bagnacavallo che ha siglato il diciannovesimo anno di continuata e fruttuosa collaborazione tra l'Amministrazione Comunale e Accademia Perduta/Romagna Teatri. Una Stagione che, per tanti e diversi motivi, può, senza esitazioni, qualificarsi come "storica"!

 

La Stagione di Prosa è stata inaugurata dall'anteprima nazionale, preceduta da una settimana di prove, di Mi scappa da ridere, one-woman show della bella e frizzante Michelle Hunziker; un debutto particolarmente prestigioso in considerazione del fatto che, dopo il passaggio bagnacavallese, la tournée è proseguita nelle più importanti città della penisola. Un "tutto esaurito" prevedibile, grazie anche all'eco mediatica riservata all'evento da importanti rotocalchi nazionali che hanno immortalato la showgirl sulle assi del Goldoni.

In sole sette serate, la Stagione di Prosa ha registrato un'affluenza di oltre 2.500 presenze che hanno assistito ad una programmazione di particolare stravaganza e qualità: dal De Filippo portato in scena da Francesco Paolantoni con Uomo e galantuomo al divertentissimo teatro musicale delle Sorelle Marinetti, salutate con entusiasmo da lunghi applausi e che si sono altresì prestate ad essere testimonials di "Acqua di Bagnacavallo", il profumo realizzato dall'opificio Olfattiva di Massa Lombarda con la collaborazione dei commercianti del Tavolo di lavoro del centro storico di Bagnacavallo da un'idea di Ruggero Sintoni. Poi ancora: il Teatro Kismet Opera con il classico di Molière Il malato immaginario; Angela Finocchiaro con il monologo Mai più soli; Claudio Casadio che, con Daniela Piccari, ha portato al Goldoni la nuova produzione di Accademia Perduta L'Orchetto, dopo un debutto di straordinario successo al Festival dei 2Mondi di Spoleto e il già citato Alessandro Bergonzoni con la comicità, stralunata e feroce al tempo stesso, di Urge.

 

Confermato anche l'eccellente riscontro del pubblico più giovane, presente con le Scuole e con le famiglie ai quattro spettacoli domenicali di A Teatro con mamma e papà e alle matinée feriali di Teatro Scuola. Con oltre 4.000 presenze, quella riservata al Teatro Ragazzi è una risposta particolarmente importante ed incoraggiante per l'attenzione prioritaria che, da sempre, la direzione artistica di Accademia Perduta rivolge alle esigenze ed aspettative dei giovani.

 

Sarà infine difficile dimenticare la simpatia, il calore e la bravura dei giovani artisti della Fondazione MMCC di Kabul, arrivati a Bagnacavallo come protagonisti della quarta edizione de Il Circo della Pace, l'evento "unico" e peculiare che, più di ogni altro, distingue la città romagnola a livello oramai nazionale. Con le loro giocolerie, piccole acrobazie, numeri musicali e comici e colorati costumi, i bambini e i ragazzi di Kabul hanno letteralmente conquistato i 4.000 spettatori che hanno assistito alle 23 repliche dello spettacolo, alcune delle quali straordinarie in considerazione della richiesta e dell'affluenza del pubblico. Un successo che ha fruttato un incasso complessivo di quasi 30.000 euro interamente devoluti, come ogni anno, ai protagonisti, in questo caso la Fondazione MMCC che dal 2002 opera in un paese difficile come l'Afghanistan per ridare, a bambini e giovani, speranza e gioia, coinvolgendoli in attività culturali e di intrattenimento.

L'interesse per questo grande evento, che come sempre ha visto il coinvolgimento dell'intera collettività bagnacavallese, non è sfuggito nemmeno quest'anno ai mezzi di informazione che se ne sono largamente occupati: dalla carta stampata all'etere radiofonico e televisivo. Un interesse che ha assunto proporzioni nazionali ed internazionali quando a Bagnacavallo sono giunte una troupe di RAI3 del programma Geo&Geo che, con la regia di Nevio Casadio, ha realizzato un servizio di oltre 12 minuti andato in onda lo scorso 10 febbraio, ed una troupe della BBC di Londra per un reportage che ha proiettato la piccola città romagnola su una ribalta internazionale!

Oltre allo spettacolo nel colorato chapiteau che anima la centralissima Piazza della Libertà nel periodo natalizio, i giovani artisti del Circo della Pace sono poi stati protagonisti di una serie di attività ed iniziative che hanno contribuito a stringere un particolare legame tra loro e il territorio: dagli incontri con le Scuole a quelli con i Consigli Comunali di Bagnacavallo e città limitrofe e con gli anziani della Casa protetta F.lli Bedeschi, fino alle partite di calcetto con i ragazzi dell'A.C. di Bagnacavallo. Iniziative che sono culminate, nella giornata dell'8 gennaio, quando i ragazzi di Kabul hanno incontrato, alla Prefettura di Ravenna, il Presidente Giorgio Napolitano e la moglie, signora Clio.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un anno di grandi successi, quindi, e di piccoli e davvero straordinari ed irripetibili eventi che hanno accompagnato, con il Teatro Goldoni, la città di Bagnacavallo e i suoi abitanti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -