Bagnacavallo: una piazza per ricordare monsignor Cornacchia

Bagnacavallo: una piazza per ricordare monsignor Cornacchia

BAGNACAVALLO - Lunedì 3 novembre la comunità bagnacavallese ricorderà monsignor Giuseppe Cornacchia, arciprete di Bagnacavallo dal 1956 al 1981 e insegnante di lettere della scuola media Graziani dal 1967 al 1978.

 

L'iniziativa, promossa dal Comune e dalla Parrocchia di San Michele e San Pietro di Bagnacavallo, con l'adesione dell'Istituto Comprensivo, prevede, alle 15.30, la cerimonia di intitolazione a monsignor Cornacchia della piazza situata a fianco della Pieve di San Pietro in Sylvis e lo scoprimento di una targa in ceramica. Interverranno il sindaco Laura Rossi e l'arciprete di Bagnacavallo monsignor Luigi Guerrini. Il programma proseguirà nella Chiesa del Suffragio, alle 16, con una commemorazione a cura del cardinale Achille Silvestrini. Nell'occasione verrà distribuito un libretto dedicato a monsignor Cornacchia. Il pomeriggio si concluderà con una concelebrazione eucaristica in suffragio.

 

Nel lungo periodo che trascorse a Bagnacavallo, monsignor Cornacchia diede grande impulso all'attività parrocchiale organizzando conferenze, incontri, corsi su temi religiosi, culturali e di educazione civica, su argomenti quali la Costituzione, i rapporti fra il cittadino e lo Stato e il Concordato. Organizzò il Congresso Eucaristico Mariano zonale e la Settimana cittadina del Vangelo, promosse l'istituzione di un Consiglio Pastorale cittadino e la pubblicazione del bollettino parrocchiale La Voce di Bagnacavallo. Non va dimenticato poi il suo impegno per l'assegnazione di nuovi locali al circolo Frassati, per la sistemazione della libreria cattolica "Stella", in piazza della Libertà, e per la realizzazione di importanti lavori di restauro nelle chiese cittadine e a Palazzo Giugni. Dedicò infine grande attenzione alle iniziative di solidarietà per i paesi africani più poveri, promuovendo raccolte di fondi da destinare al villaggio di Oky in Benin.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Con questa intitolazione - spiega il sindaco Laura Rossi - l'Amministrazione comunale intende rendere omaggio a un uomo di chiesa che ha vissuto la sua attività pastorale come servizio per la crescita non solo religiosa ma anche civile e culturale della nostra comunità. Monsignor Cornacchia - conclude il sindaco - fu apprezzato per la sua umanità, la sua passione missionaria e la sua cultura storica, letteraria e artistica.»

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -