Bagnacavallo: "Welcome" alla rassegna di cinema

Bagnacavallo: "Welcome" alla rassegna di cinema


Venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 gennaio alla rassegna "Nuovo Cinema Bagnacavallo", organizzata da Gianni Gozzoli per il Cinecircolo Fuoriquadro assieme al Comune, sarà protagonista il film premiato dal pubblico del Festival del cinema di Berlino 2009, Welcome di
Philippe Lioret.

 

Bilal, giovane curdo, ha lasciato il suo paese alla volta di Calais perché spera di imbarcarsi per l'Inghilterra, dove lo attende un'adolescente che il padre ha promesso in sposa a un ricco cugino. Fallito il tentativo di salire clandestinamente su un traghetto, Bilal è deciso ad attraversare la Manica a nuoto. Recatosi presso una piscina comunale incontra Simon, un istruttore di nuoto di mezza età prossimo alla separazione dalla moglie. Colpito dall'ostinazione e dal sentimento del ragazzo, Simon lo allenerà e lo incoraggerà a non arrendersi.

 

Premiato dal pubblico a Berlino e campione di incassi in Francia, Welcome è un racconto in cui è facile riconoscere i canoni dell'attualità. Polemizzando con la legge francese sull'immigrazione, Philippe Lioret mette al centro del suo film "l'altro", un corpo estraneo da sfruttare o da espellere, senza una vera possibilità di integrazione. La sopraffazione del più debole è analoga a tutte le latitudini, compresa la democratica e "rivoluzionaria" Francia che ospita una teoria di convivenze rese difficili dai codici sociali e da paure ingiustificate. Il coraggio del singolo, incarnato e interpretato da un intenso Vincent Lindon, sembra essere l'unica speranza contro la violenza delle istituzioni, raccontata come forza di inerzia attraverso un logorio costante tra i personaggi. Il giovane curdo, in cerca di una patria e di un amore, è per il francese l'annuncio di una possibilità, la possibilità di ogni essere umano di ritrovare se stesso e l'altro.

 

Domenica 31 gennaio, alle 16.30, è poi in programma una nuova proiezione della rassegna "La città dei bambini va al cinema", con Arthur e la vendetta di Maltazard di Luc Besson. Il giovane Arthur si affida alla tribù che abita nel proprio giardino, i Bogo Matassalai, per entrare in contatto spirituale con la natura dei boschi. Al termine dell'iniziazione, nel giorno dell'investitura ufficiale presso il popolo dei Minimei, suo padre si spazientisce per la vita di campagna e decide di fare ritorno in città. Arthur teme che Selenia e i Minimei possano essere in pericolo, ed escogita così uno stratagemma per poter restare nella fattoria dei nonni e assumere le dimensioni necessarie per entrare ancora una volta nel micromondo.

 

La prossima settimana per "Nuovo Cinema Bagnacavallo" verrà proiettato Brothers di Jim Sheridan (5, 6, 7 febbraio).

 

La seconda parte della rassegna "Nuovo Cinema Bagnacavallo" proseguirà fino al 14 marzo con proiezioni il venerdì, il sabato e la domenica, salvo iniziative speciali. Le proiezioni serali sono in programma alle 21.15, quella pomeridiana (ogni due settimane) alle 16.30.

Biglietto intero a 4,50 euro, ridotto a 3,50.

Info: 347 1819575 - fuoriquadro@libero.it www.cinemabagnacavallo.blogspot.com

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -