Bagnara, i vincitori del concorso "Giallo di Romagna"

Bagnara, i vincitori del concorso "Giallo di Romagna"

BAGNARA - E' giunta al termine, domenica 20 giugno, la prima edizione di Giallo di Romagna con la cerimonia di chiusura e premiazione. Il vincitore della prima edizione di Giallo di Romagna è Lorenzo Colonna di San Mauro Pascoli con il suo "Preda e Predatore", racconto in cui, omicida seriale e maresciallo del carabinieri, si sfidano in una Bagnara cupa e misteriosa, in cui ogni strada ed ogni angolo può nascondere il nemico e trasformare all'improvviso la preda in predatore.

 

Una sintassi paratattica ed efficacemente metaforica, scandaglia ogni istante come in una cronaca in diretta, vissuta istante per istante fino alla resa dei conti finale. Il secondo premio è stato assegnato a Maria Silvia Avanzato di Bologna con "Boccadoro e la codardia del vento", dove in una Bagnara davvero restituita in pagine ricche di fascino e mistero, leggerezza narrativa ed ironia e in cui luoghi, personaggi e modi di dire hanno un sapore letterario gradevole, si costituisce e scioglie un mistero grazie ad un'originale complicità fra un anziano maresciallo ed un bambino.

 

Il terzo premio invece è stato riconosciuto a Stefano Giusti di Roma con "L'ultimo atto", un'omicida seriale si aggira per le vie nebbiose del borgo che ha dato i natali alla musa ispiratrice del grande maestro Pietro Mascagni. Una serie di delitti congegnati con gusto scenografico e ispirate alla Cavalleria Rusticana, svegliano all'improvviso la tradizionale tranquillità del paese, colto nella sua speciale e vivissima relazione con la lirica, e il maresciallo Randolfi coglie la sfida di una mortale sciarada.

 

I passaggi più suggestivi sono stati letti da Bruno Landi e Sergio Pizzo, attori della Compagnia del Teatro di Mordano, che hanno trasmesso al pubblico presente tutte le emozioni che un racconto giallo sa evocare.

 

Durante la serata è stata presentata l'antologia di Giallo di Romagna, traccia e testimonianza di questa edizione, che raccoglie sette racconti oltre i tre premiati, capaci di rendere le immagini dei luoghi di Bagnara, luoghi che hanno gli stessi nomi, ma sono tra loro diversi. Ci sono i luoghi vissuti dai residenti, i luoghi percepiti da chi li ha osservati come turista, i luoghi immaginati da chi li ha visitati con l'ausilio di internet.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -