Bagno di Romagna: al via l'edizione 2008 di "We are energy"

Bagno di Romagna: al via l'edizione 2008 di "We are energy"

BAGNO DI ROMAGNA - "We are energy", giunto alla sua quarta edizione, è un progetto che si rivolge ai figli dei dipendenti Enel in età compresa tra i 9 ed i 16 anni: per la prima volta, oltre ai lavoratori residenti in Italia, il progetto si apre anche a Bulgaria, Romania, Slovacchia, Russia, Brasile, Guatemala, El Salvador, Nicaragua, Costa Rica, Panama e Cile, tutti paesi in cui Enel è presente grazie alla strategia degli ultimi anni che ha visto l'Azienda Elettrica, guidata da Fulvio Conti, diventare una realtà internazionale presente in 21 Paesi.

 

L'edizione 2008 si è incentrata sul tema della sicurezza, che Enel ha sempre posto in primo piano nelle priorità da seguire: la prima fase del progetto prevedeva un percorso ludico-didattico su scala nazionale sulla sicurezza in casa, in strada, sul lavoro ed in ogni ambito della vita quotidiana, a conclusione del quale i partecipanti dovevano presentare un progetto di varia natura, consistente in un'immagine, un testo, una poesia o delle foto. Apposite giurie nazionali hanno valutato gli elaborati presentati, decretando i vincitori nazionali che hanno potuto accedere alla seconda fase, costituita da un soggiorno in Italia dal 20 luglio al 3 agosto, durante il quale 100 ragazzi provenienti da diversi Paesi vivono un'esperienza affascinante presso il campus Ca' di Gianni, nel Comune di Bagno di Romagna: suddivisi in squadre, con il supporto di tecnici esperti della scuola di cinema Nuct di Cinecittà, i bambini realizzeranno degli spot sulla sicurezza in stile "pubblicità progresso".

 

Il gruppo di ragazzi è stato ricevuto in data odierna dal Comune di Bagno di Romagna con una cerimonia ufficiale, a cui hanno partecipato il Sindaco Lorenzo Spignoli e l'intera Giunta. Nell'occasione il progetto è stato presentato nei dettagli: oltre alla realizzazione degli spot, i partecipanti saranno coinvolti in attività sportive, come l'equitazione, il calcio e la pallavolo, in laboratori ludico-didattici sulla sicurezza ed in gite nelle località vicine, dal delfinario alla spiaggia di Riccione, da Mirabilandia al percorso geotermico con bagno termale a Bagno di Romagna.

 

Venerdì 1 agosto tutto il gruppo visiterà la Centrale termoelettrica "Teodora" di Porto Corsini (Ravenna), che per l'occasione sarà aperta al pubblico nell'ambito dell'iniziativa nazionale di Enel "Centrale Aperta": durante l'iniziativa saranno proiettati i 10 spot sulla sicurezza confezionati durante il campus che, come in un vero festival del Cinema, riceveranno riconoscimenti che premieranno il migliore spot, il migliore attore e la sceneggiatura di maggiore impatto. I video più eccellenti saranno poi riutilizzati dalla Comunicazione interna di Enel per promuovere la sicurezza tra i propri dipendenti.

 

Al rientro nei rispettivi Paesi, i ragazzi condivideranno le emozioni dell'esperienza italiana grazie al "Welcome back Party", una festa a cui parteciperanno i genitori ed i Country Manager, che potranno vedere gli spot ed il filmato di backstage del campus. Il gruppo dei 100 è composto da 16 giovani di nazionalità bulgara, 20 rumeni, 20 slovacchi, 6 dal Brasile, 18 dagli altri Paesi dell'America Latina, 6 dalla Russia e 30 dall'Italia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -