BAGNO DI ROMAGNA - Colle di Corzano, Centro termale e Foresta Lama tra i luoghi del cuore Fai

BAGNO DI ROMAGNA - Colle di Corzano, Centro termale e Foresta Lama tra i luoghi del cuore Fai

BAGNO DI ROMAGNA - Ci sono il colle di Corzano, il centro termale di Bagno di Romagna e la foresta della Lama fra i Luoghi del Cuore F.A.I. 2007.

Questo è quanto è stato comunicato nei giorni scorsi da Marco Magnifico, direttore generale culturale del Fondo per l’Ambiente Italiano al comune di Bagno di Romagna.

Il tutto appartiene ai risultati della terza edizione dell’iniziativa, nota anche come “Censimento F.A.I. dei luoghi da non dimenticare”.

Il meccanismo di scelta si basa sulle libere segnalazioni ricevute.


“Anche in questa terza edizione abbiamo chiesto agli italiani di segnalarci un luogo che, per qualsiasi ragione, ha conquistato un posto speciale nei loro cuori – scrive il F.A.I. -. Questa volta l’attenzione si è focalizzata sui luoghi di natura come boschi, laghi, spiagge, giardini, panorami: parti fondamentali di quel paesaggio che per nulla al mondo vorremmo perdere per sempre.”

L’appello prosegue chiedendo ai comuni interessati un impegno speciale nel tutelare questi luoghi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Apprezziamo da anni la missione e l’operato del F.A.I., improntati con amore e serietà alla tutela di un grande patrimonio italiano, e siamo veramente soddisfatti di sentirci parte importante di questo patrimonio – afferma l’assessore all’ambiente Sara Monti -. Se vogliamo, per il territorio di Bagno di Romagna, si tratta quasi di una promozione. L’edizione 2005, infatti, aveva inserito fra i Luoghi del Cuore il centro termale di Bagno di Romagna. Ora si aggiungono anche il colle di Corzano e la foresta della Lama. Pensiamo al lavoro di proposizione che dal 2005 ad oggi abbiamo fatto con le nostre autoguide assieme a Regione, Provincia e Comunità Montana. Pensiamo al grande afflato che ci ha conferito l’entrare a far parte dei Comuni Bandiera Arancione. Pensiamo, soprattutto all’impegno dispiegato, oltre che dal Comune, da tante altre entità, sia pubbliche che private che si sono adoperate per tutelare e migliorare questi splendidi luoghi. Il premio è un premio a tutti loro. Ringraziamo e cercheremo di proseguire lungo questa strada.”

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -