Bagno di Romagna, sequestrate 2mila confezioni di propoli contaminate

Bagno di Romagna, sequestrate 2mila confezioni di propoli contaminate

Bagno di Romagna, sequestrate 2mila confezioni di propoli contaminate

BAGNO DI ROMAGNA - Blitz del personale del Corpo Forestale di Stato che ha sequestrato circa duemila confezioni di propoli ad un'azienda di Bagno di Romagna specializzata nella produzione dell'integratore alimentare. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno, hanno permesso di appurare che i prodotti erano stati contaminati da un antiparassitario nocivo per l'uomo. Sono otto le persone che sono state denunciate a piede libero.

 

Gli indagati dovranno rispondere dell'accusa di contaminazione di sostanze alimentari con sostanze nocive. Intanto è già stata avviata la procedura di allerta alimentare attraverso gli organi del Ministero della Salute per il ritiro del prodotto contaminato. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanita' le sostanze antiparassitarie non consentite possono costituire un serio pericolo per il sistema nervoso dell'uomo. L'operazione, denominata "Ape Maia", ha interessato non solo l'Emilia Romagna ma anche le Marche, il Veneto, il Lazio, la Toscana e la Lombardia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -