Bagno di Romagna, turismo: settembre non risente della crisi

Bagno di Romagna, turismo: settembre non risente della crisi

(foto di repertorio)-392

BAGNO DI ROMAGNA - I flussi turistici a Bagno di Romagna nel mese di settembre 2010 restano immuni ai venti di crisi e si attestano sugli stessi livelli del 2009. Le variazioni sono minime: -0,60% in termini di arrivi, -0,26% in termini di presenze. In termini assoluti, nel mese di settembre a Bagno di Romagna sono stati registrati 6330 arrivi per un volume di presenze pari a 32500. I buoni dati relativi all'autunno stanno colmando i problemi determinati a primavera con le difficoltà registrate nel mese di maggio.

 

Su base periodica, dunque, nel periodo gennaio-settembre nel 2010 il numero di arrivi è inferiore rispetto allo stesso periodo del 2009 del 2,66% e il numero delle presenze del 4,42%. Rispetto al periodico di gennaio-maggio, quindi, sono stati recuperati quasi due punti percentuali sull'anno precedente.

 

"L'autunno - commenta l'Assessore al turismo Liviana Zanetti - si dimostra per Bagno di Romagna un periodo favorevole: oltre alla statistica sulle presenze alberghiere va infatti ricordato l'elevato numero di persone che hanno fatto visita al nostro territorio in giornata per approfittare dei nostri boschi e della nostra ristorazione. Dobbiamo lavorare assieme a operatori e associazioni di categoria per confermare questi risultati nella seconda parte dell'anno e per attrarre i turisti anche nei mesi primaverili".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -