Ballottaggi, Rimini e Cattolica restano al centro-sinistra. Cesenatico cambia colore

Ballottaggi, Rimini e Cattolica restano al centro-sinistra. Cesenatico cambia colore

Ballottaggi, Rimini e Cattolica restano al centro-sinistra. Cesenatico cambia colore

A Rimini il nuovo sindaco, successore di Alberto Ravaioli, è Andrea Gnassi, candidato dal centro-sinistra. Vince con il 53,4% su Gioenzo Renzi, candidato del centro-destra. Anche a Cattolica prevale il centro-sinistra, con l'elezione del sindaco Piero Cecchini. Mentre è Cesenatico la città del "cambio di pagina": qui prevale il centro-destra, con Roberto Buda nuovo sindaco, sostenuto da PdL, Lega Nord, Udc e Pri, che ha avuto la meglio su Nivardo Panzavolta.

 

Rimini resta nelle mani del centro-sinistra, nessun ribaltone in Riviera. Gnassi ha vinto con il 53,46% dei voti, pari a 36.335 voti assoluti. A comporre la sua maggioranza, in Consiglio comunale, sarà il Pd (16 seggi), Italia dei Valori (1 seggio), Rimini per Rimini (1 seggio), Federazione della Sinistra (1 seggio). Gioenzo Renzi, invece, si ferma a 31.623 voti, pari al 46,53% delle preferenze. In Consiglio, come opposizione, porta a 7 consiglieri del PdL e uno della Lega Nord. 

Buda, a Cesenatico, ha vinto con il 52,2% dei voti. In consiglio comunale, in base alle prime stime, avrà una maggioranza composta da PdL (6 seggi), Lega Nord (2 seggi), Pri (1 seggio) e Udc (1 seggio). Per Buda i voti sono stati 6.843. A Nivardo Panzavolta, candidato del centro-sinistra, sono mancati 578 voti. Con 6.265 preferenze, Panzavolta si è fermato al 47,79% dei voti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cecchini è il nuovo sindaco di Cattolica. Con la sua coalizione di centro-sinistra ha prevalso con il 56,4% su Cono Cimino, il candidato con cui è finito al ballottaggio, rappresentante del centro-destra, rimasto fermo al 43,59%. In termini di voti, Cecchini ne ha incassati 4.876, mentre Cimino si è attestato a quota 3.768. Cecchini sarà sostenuto da una maggioranza composta da 7 consiglieri Pd, 1 di Sel-Federazione della Sinistra, 1 Italia dei Valori e 1 lista civica per Cecchini. Sul fronte dell'opposizione, invece, Cono Cimino sarà accompagnato da 3 consiglieri PdL, 1 Lega Nord e 1 della lista civica "Officina civica".



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -