Bancarotta, ok al patteggiamento per Lele Mora

Bancarotta, ok al patteggiamento per Lele Mora

MILANO - Sì al patteggiamento per Lele Mora. Il manager dei vip si trova al carcere Opera dal giugno scorso con l'accusa di bancarotta fraudolenta aggravata per il fallimento di una delle sue società, la Lm Management. Il gip di Milano, Elisabetta Meyer, ha ritenuto congrua la pena di 4 anni e tre mesi di reclusione. Ora dovrà valutare se concedergli i domiciliari o la libertà entro i prossimi cinque giorni secondo quanto richiesto da uno dei suoi legali, Nicola Avanzi.

 

"Il nostro assistito sta molto male, è dimagrito di 30 chili", ha affermato l'avvocato Avanzi, al termine dell'udienza. Su Mora pesano anche le accuse relative alle pendenze finanziarie di Mora, e cioè il fallimento dell'immobiliare Diana, il fallimento personale di Mora, e una frode fiscale a Bergamo. Tutt'altro discorso relativo al discorso relativo al processo Ruby con l'accusa di favoreggiamento della prostituzione nella villa di Berlusconi ad Arcore.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -