Banche, Bcc di Imola e Ravenna chiude con -23% di utile

Banche, Bcc di Imola e Ravenna chiude con -23% di utile

IMOLA - L'utile si e' ridotto del 23%, passando da 18 milioni e 983.000 euro del 2008, a 14 milioni e 470.000 nel 2009. Ma la base sociale e' cresciuta di circa un migliaio di unita', e la raccolta del risparmio ha raggiunto i due miliardi e 860 milioni di euro (+6,93%). E' questa la sintesi del bilancio sociale 2009 della Bcc di Imola e Ravenna, presentato mercoledì mattina dal presidente Francesco Scardovi e dal direttore generale, Edo Miserocchi, nella nuovissima sede dell'istituto di credito che si affaccia su piazza Matteotti, a Imola, "territorio di piu' recente sviluppo per la nostra banca", come spiega il direttore.

 

Nell'anno della crisi, ricorda Miserocchi, "la Bcc ravennate e imolese e' piu' volte intervenuta per essere ancora piu' vicina alle famiglie e alle imprese. Sono state attuate iniziative di sostegno al reddito, quali la sospensione del pagamento delle rate del mutuo per chi ha dovuto affrontare la cassa integrazione o la perdita del lavoro". Gli impieghi creditizi sono aumentati del 5,79%: "Un tasso di crescita contenuto, ma che dimostra l'impegno con cui la nostra cooperativa di credito ha continuato a sostenere le esigenze finanziarie dei soci", osserva il direttore.

 

In particolare, nel 2009, la Bcc imolese e ravennate ha erogato 865 mutui casa alle famiglie, 2.206 crediti al consumo, 684 prestiti agrari, 418 mutui artigiani, 205 prestiti a commercianti e 57 mutui verdi (per investimenti in fonti di energia rinnovabili): "Cio' significa che il 35% del credito complessivo e' stato erogato a famiglie", spiega.

 

Andando a guardare piu' in dettaglio il bilancio sociale della Bcc di Imola e Ravenna, poi, si vede che tra i ricavi, quelli provenienti da interessi attivi e proventi assimilati si sono ridotti di quasi il 23% rispetto al 2008 (si e' passati da 118 milioni di euro a 91), e che quelli da dividendi sono diminuiti di oltre il 30% (da 381.000 euro a 266.000). Complessivamente, invece, i ricavi netti della Bcc ravennate e imolese hanno subito una riduzione del 16,93%.

 

Dall'altra parte, i consumi sono diminuiti del 23%. "Nonostante tutto, abbiamo investito sulle risorse umane. Nel 2009 abbiamo assunto 17 dipendenti, e stiamo continuando ad assumere", fa sapere il direttore. Sabato, intanto, nella sede di piazza Matteotti verra' inaugurata la sala multimediale "Bcc citta' e cultura", che era parte dell'ex cinema centrale, e che e' stata ristrutturata dalla cooperativa di credito. (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -