Basket B, playoff: Faenza sconfitta all'overtime

Basket B, playoff: Faenza sconfitta all'overtime

PIACENZA -  La Pallacanestro Faenza getta al vento una ghiotta occasione per sbancare il difficile campo di Piacenza, perdendo soltanto negli ultimi minuti del supplementare, dopo aver giocato una buona partita. Per poter ritornare in Emilia mercoledì prossimo per la terza sfida, ora i manfredi dovranno vincere gara 2 in programma sabato alle 21 al Pala Cofra, partita in cui i tifosi romagnoli saranno chiamati ad incitare la loro squadra a gran voce.


LA CRONACA - Faenza parte subito forte, difendendo e attaccando con attenzione, riuscendo a trovare nel tiro da fuori un'arma in più e così al 15' vola sopra di sedici lunghezze, 38-22. Una grande pressione in marcatura e la lotta a rimbalzo quasi sempre vinta, sono le basi per questo importante allungo. Piacenza però dimostra di essere una grande squadra mettendo in campo tutto il suo potenziale. Dopo aver segnato soltanto due punti nei primi cinque minuti del secondo quarto, la Copra Morpho piazza un break di 11-1 grazie ai canestri di Angiolini (autore di 13 punti nel solo secondo periodo), ma Faenza è bravissima nel rispondere colpo su colpo mantenendo all'intervallo qualche lunghezza di vantaggio: 47-41.


Rientrati in campo dalla pausa, i manfredi riprendono in mano il pallino del gioco, anche se nelle fila di Piacenza sale in cattedra Boni che pare rivitalizzare anche in compagni. Faenza riesce così a mantenersi sempre avanti intorno ai cinque punti, prima che Nobile commetta fallo su Angiolini, mandandolo in lunetta con tre liberi. La guardia ne segna soltanto due, ma tanto basta per raggiungere la parità: 64-64 al 29'- A rompere l'inerzia emiliana è poi una tripla di Porcellini che piazza il 67-64 di fine periodo.


Qualche piccola sbavatura difensiva e qualche errore di troppo in attacco permettono a Piacenza di allungare per la prima volta. Sotto canestro Faenza non mostra la solita grinta e la poca intensità spiana la strada a Trapella che segna i punti del mini allungo al 38': 81-76. Pure in questa occasione la Pallacanestro Faenza mostra il carattere riaprendo il match con una tripla di Davolio ad una manciata di secondi dallo scadere che vale l'81-81. Nell'ultimo minuto non si segna più e così il supplementare è l'unica strada per decretare la squadra vincitrice.


Nell'overtime a Piacenza non viene sanzionato un netto fallo su Carretta mentre sta tirando e viene fischiato un dubbio quinto fallo a Guerci, ma nonostante tutto i manfredi rimangono incollati all'avversario. Il matchball lo ha nelle mani Nobile a 45'' sull'85-84 per i padroni di casa, ma al momento di schiacciare commette infrazione di passi. La Copra Morpho prende coraggio trovando il più tre con due liberi di Degli Agosti, poi ci pensa Sacco con un piazzato a scavare a dare il la all'allungo, completato poi dalla lunetta quando Faenza ricorre al fallo sistematico.


 La Pallacanestro Faenza esce da questa partita a testa alta e più che mai intenzionata a riscattarsi già da sabato prossimo.

 

Copra Morpho Piacenza 91
Pallacanestro Faenza      84 d1ts
 (20-29; 41-47; 64-67; 81-81))

PIACENZA: Sambugaro 11, Antozzi ne., Angiolini 23, Coccoli 2, Mambretti 5, Trapella 14, Boni 18, Degli Agosti 11, Sacco 7, Petkovski ne.. All. Piazza.
FAENZA:  Pieri, Porcellini 14, Carretta 22, Bastoni 4, Morara ne., Mastella ne., Guerci 20, Nobile, Davolio 18, Garofalo 6. All. Bindi.
ARBITRI: Noce di Latina - Vittori di Castorano (AP)
USCITI PER FALLI: Guerci, Bastoni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -