Basket LegaDue, Forlì esonera Giampaolo Di Lorenzo

Basket LegaDue, Forlì esonera Giampaolo Di Lorenzo

Basket LegaDue, Forlì esonera Giampaolo Di Lorenzo

FORLI' - Dopo una mattinata di bocche cucite - con lo stesso diretto interessato a dirsi all'oscuro della decisione - è arrivata la conferma ufficiale: da sabato 29 gennaio, ovvero l'indomani dell'ennesimo stop, coach Giampaolo Di Lorenzo non è più il tecnico della MarcoPoloShop. Di Lorenzo è stato il traghettatore della FulgorLibertas dalla A Dilettanti alla seconda lega italiana, l'"uomo immagine" di questi ultimi anni della società forlivese (giocatore della promozione dalla B2 alla B1 poi guida tecnica dal 2008)

 

Di Lorenzo paga lo scotto di un avvio di ritorno senza successi né veri progressi dal punto di vista della grinta.

 

Il team biancorosso che, come usuale nel suo stringato comunicato "augura al coach un proseguo di carriera degno del suo grande valore", dopo aver stravolto il roster (via i 4/10 della rosa) gioca così il tutto per tutto ed affronterà il derby con Imola di domenica prossima, senza dubbio la partita più importante della stagione se non la più importante nella storia della società romagnola, con un nuovo timoniere. Al netto dei ipotesi di fantasia, tra i papabili spuntano altri tecnici con trascorsi da giocatori come gli ex Juve Caserta, Nando Gentile (esperienze a Imola nel 2006 e Virtus Roma nel 2008) e Sandro Dell'Agnello (sulla panchina di Reggio Emilia, Pistoia e Reyer Venezia lo scorso anno) o il forlivese d'adozione Rod Griffin (Imola poi un paio d'esperienza in B a Castelmaggiore e Ravenna). Nel mazzo però, favoriti, sono Giampiero Ticchi (attualmente guida della Nazionale Femminile, "casualmente" proprio in questi giorni ha transato il contratto in essere con Rimini tornando così sul mercato) e Giancarlo Sacco. Quest'ultimo ha fama da sergente di ferro, sui legni della A dal 1984 (nel curriculum stagioni tra big come Varese, Cantù, Rimini), il suo approdo segnerebbe una netta inversione di "stile", dalla fraternità dilorenziana al rigore più secco. Non è escluso, comunque, spunti all'ultimo un nome nuovo: un allenatore dell'est, di scuola slava. La scelta dovrebbe esser comunicata domenica, al più tardi lunedì mattina alla ripresa degli allenamenti.

  

Francesco Mazza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -