Basket Legadue, l'Immobiliare Spiga ospita la Sunrise Scafati

Basket Legadue, l'Immobiliare Spiga ospita la Sunrise Scafati

Basket Legadue, l'Immobiliare Spiga ospita la Sunrise Scafati

RIMINI - Immobiliare Spiga Rimini-Sunrise Scafati: sarà scontro fra squadre che strizzano l'occhio al vertice, in agguato pronte a sferrare altre zampate e salire ancora più su. Entrambe fresche di successi importanti e corroboranti (in settimana patron Longobardi ha "urlato" il suo entusiasmo e chiamato un PalaMangano esaurito domenica prossima nel derby del Sud con Barcellona): la squadra di coach Caja ha vinto il derby con l'Aget Imola, tornando alla vittoria dopo tre ko.

 

Il successo è coinciso con il rientro del suo Usa-rivelazione, il 22enne Terrence Roderick e di uno Scarone pronto e allenato dopo tanti malanni. La formazione di coach Griccioli (interessante anche la sfida tra un coach esordiente che se la sta cavando bene e uno...scafato ed esperto come quello dei Crabs) invece ha finalmente rotto il tabù-trasferte andando a vincere dopo un supplementare a Reggio Emilia con la Trenkwalder.

 

Sul parquet sicuramente tanti protagonisti da seguire, di scuola slava come Radulovic e Vukcevic americana come lo scatenato Hunter che sta formando una gran coppia con Davis o Roiderick come s'è detto, italiani in crescita come Tomassini e Baldassarre, ma forse il top va individuato nel confronto sotto canestro tra Lollis e Chiacig, due veterani di lungo corso ancora oggi i grado di essere modelli di tecnica del ruolo e di rendimento. Da non perdere davvero.  Inoltre, come scrive coach Michelini nella sua rubrica "Focus" su legaduebasket.it:  "due squadre che vogliono, ma non devono, vincere: condizione ideale per una partita accompagnato da bel gioco e spettacolo".

 

LA CURIOSITA' - Contro Scafati Rimini ha disputato la prima partita di campionato della storia al 105 Stadium. Era il 2 febbraio 2003 e la VIP Rimini sconfisse nettamente la Rida Scafati per 92-76 con 26 punti di Marcelinho Machado e 24 di Lee Matthews.

 

LA NOVITA' - L'Associazione ‘Amici del basket di Rimini', nata quest' estate per aiutarei Crabs a superare la crsi economica del Club poi risoltasi con l'avvento di patron Corbelli al fianco di Braschi e Capicchioni; cerca di rendere quanto più gradevole possibile il ‘contorno' alle partite interne. Domenica, ad esempio, l'inno nazionale sarà cantato ‘a cappella' da Ylenia Mulazzani, in stile americano, quando per questi momenti si ricorre sempre a interpretazioni dal vivo senza ricorrere ai cd. Christine Joan Johnson, un'artista americana di origini giamaicane, ha realizzato poi un pezzo rap ispirandosi ai granchi: un motivetto intrigante, un po' in inglese e un po' in italiano, che verrà cantato negli ntervallli e durantei time out destinato a diventare la ‘marcetta' di accompagnamento alle gesta di Vukcevic e compagni per il resto della stagione. Iniziative simpatiche e altre sono in divenire, per creare sempre più interesse attorno alla pallacanestro riminese-.

 

L'ULTIME DAI CAMPI - Recuperati Filloy e Lollis che avevano avuto qualche  problema in settimana, i Crabs si annunciano al completo e con un Roderick che ha aggiunta un settimana di lavoro dopo il rientro di domenica dall o stop di un mese.

 

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI - In casa riminese coach Caja analizza il match: "Domenica affrontiamo una squadra reduce da una vittoria importante su un campo difficile come quello di Reggio Emilia, a dimostrazione che Scafati sta attraversando un buon momento. Rispetto ad inizio campionato hanno cambiato molto e decisamente in meglio: Radulovic ha già vinto la Legadue lo scorso hanno e non ha bisogno di presentazioni, Hunter è un buon giocatore che si era già messo in luce in una campionato importante come quello spagnolo.Sono una squadra completa, con un play "vero" come Levin ed il centro per antonomasia, per stazza e stile di gioco, Roberto Chiacig. Dal canto nostro vogliamo far valere il fattore campo e bissare il successo di domenica scorsa nel derby. Sarà fondamentale recuperare al meglio gli acciaccati e giocare con maggiore aggressività ed attenzione, rispetto al match contro Imola.Dovremo giocare una partita di grande intensità difensiva: Scafati gioca una pallacanestro di metà campo per innescare Radulovic e Chacig che, pur non essendo molto atletici, sono lunghi dotati di grande tecnica ed intelligenza. Radulovic in particolare è anche un ottimo passatore, in grado di muovere la palla. Il potenziale offensivo di Scafati è davvero notevole".

 

Dusan Vukcevic, match winner con la su schiacciata finale domenica scorsa contro l'Aget, è pronto ad un'altra battaglia e al duello con un avversario che consoce e stima: "Sarà una partita dura: noi abbiamo alcuni giocatori reduci da infortuni e quindi non al 100% e Scafati è una squadra forte, soprattutto sotto canestro.Giochiamo in casa e vogliamo vincere, per questo ciascuno dovrà prendersi le proprie responsabilità per aiutare la squadra. Testa ed energia devono essere le nostre parole d'ordine.Della Sunrise conosco bene Chiacig e Radulovic che ho affrontato tante volte da avversario: sono una delle migliori coppie del campionato e non a caso hanno giocato nella Nazionale Italiana. Radulovic in particolare è un giocatore completo che sa fa fare tutto, ma ritengo che abbiamo gli uomini giusti per marcarlo e comunque Scafati non è solo Chiacig e Radulovic.In questo campionato tutti possono fare canestro, non puoi sottovalutare nessuno".

 

Sul versante scafatese, ecco le parole di coach Griccioli: "Sappiamo che fuori è sempre difficile, ma adesso rispetto alle scorse volte abbiamo stimoli nuovi e pressioni diverse, vincere la scorsa settimana a Reggio Emilia è stata un iniezione di fiducia e ci ha caricati diversamente, dobbiamo essere bravi a gestire le energie mentali e a non sentirci appagati, se vogliamo arrivare quanto più avanti possibile in classifica non dobbiamo mai sentirci sazi di vittoria, avere sempre fame di vittoria è positivo, ed in questo a me piacerebbe vedere dei cannibali sul parquet ogni domenica".

 

Nikola Radulovic è pronto ad una partita dura ed ad un avversario che rispetta: "Credo che Vuckevic sia un ottimo giocatore, in un buon momento di forma, ogni domenica ci si scontra con avversari di rispetto ed ormai da professionista questa rappresenta per me una sfida continua, in questo sport oltre alle doti naturali bisogna anche saper esprimere una certa adattabilità al tipo di gioco degli avversari, conoscere chi ti sta di fronte è necessario per batterlo. E noi a Rimini vogliamo allungare la nostra striscia di vittorie, sapendo che l'avversario sarà tosto e Vukcevic un pericolo vero".

 

I PRECEDENTI - 11-7  per Scafati che però a Rimini ha vinto solo una volta e perso le latre sei, mentre il  PalaMangano è tabù per Rimini che non ha mai vinto in 10 sfide. Ecco il dettaglio: Stagione 2009/2010 - Edilizia Moderna Rimini-Bialetti Scafati 89-84 (Bennerman 19, D. Young 18); Bialetti-Scafati-Edilizia Moderna Rimini 86-73 (Apodaca 23, Gurini 24). Stagione 2008/2009: Coopsette Rimini - Harem Scafati: 90-79 (Scarone, Goss e Pinton 17, Davison 20); Harem Scafati - Coopsette Rimini: 73-65 (Davison 21, Scarone 13). Stagione 2005/2006, EuroRida Scafati - Coopsette Rimini: 79-78 (Wilson 20, Scarone 18); Coopsette Rimini - EuroRida Scafati: 97-85 (Scarone 25, Victoriano 25). Stagione 2004/2005, Conad Rimini - EuroRida Scafati: 86-77 (Monroe 33, Robinson 17); EuroRida Scafati - Conad Rimini: 101-99 (Wilson 21, Thompson 23); gara 1 quarti play-off, EuroRida Scafati - Conad Rimini: 92-77 (Jamison 24, Thompson e Rencher 18); gara 2 quarti play-off, EuroRida Scafati - Conad Rimini: 80-70 (Robinson 24, Monroe 18); gara 3 quarti play-off, Conad Rimini - EuroRida Scafati: 78-83 (Monroe 21, Jamison 22). Stagione 2003/2004, , Conad Rimini - EuroRida Scafati: 113-106 (Tvrdic 44, Collins 27); EuroRida Scafati - Conad Rimini: 86-79 (Esposito 25, Monroe 38). Stagione 2002/2003, Rida Scafati - Vip Rimini: 104-102 (Smith 28, Machado 27); ritorno, Vip Rimini - Rida Scafati: 92-76 (Machado 26, Smith 16); 3ª fase ad orologio, Vip Rimini - Rida Scafati: 85-80 (Morri 18, Thompson 16). Stagione 2001/2002, Crabs Rimini - Rida Scafati: 82-92 (Stephens 30, Newton 31); Rida Scafati - Crabs Rimini: 90-80 (Corvo 22, Stephens 20).

 

GLI ARBITRI - Gianni Caroti di Cecina (Pisa), nato il 24 maggio 1968, presenze in Legadue 251, grafico pubblicitario; Francesco Paronelli di Gavirate (Varese), nato il 14 novembre 1974, 94 presenze, impiegato;Dario Morelli di Brindisi, nato il 30 giugno 1976, esordiente in questa annata con  8 presenze, impiegato. La partita sarà trasmessa domenica da Sportitalia2 alle 17.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -