Basket LegaDue, la MarcoPoloShop anticipa contro Jesi. Ma niente diretta tv

Basket LegaDue, la MarcoPoloShop anticipa contro Jesi. Ma niente diretta tv

Basket LegaDue, la MarcoPoloShop anticipa contro Jesi. Ma niente diretta tv

FORLI' - Occasione persa per gli appassionati sempre più numerosi del venerdì su Rai Sport che, causa lo sciopero RAI, non potranno vedersi la partita tra MarcoPoloShop.it Forlì-Fileni BPA Jesi che, oltre ad essere un derby romagnolo-marchigiano, mette di fronte, che, viste le caratteristiche di gioco, solitamente regalano spettacolo e divertimento. Si giocherà comunque venerdì alle 20.45 al PalaCredito di Forlì ed oltre a divertirsi, servirà anche portare a casa i due punti

 

Punti che servono sia alla squadra di Di Lorenzo che, pur in crescita, ha bisogno di altro fieno in cascina per l'obiettivo salvezza, ma anche alla formazione di Cioppi deve riscattare la brutta partita di Ferrara. In campo anche bei duelli, con  Gordon e Wittman che si stanno rivelando una coppia ben assortita, Pecile (se ce la farà a recuperare) Maggioli, Elder e compagni dall'altra parte.

  

LE ULTIME DAI CAMPI - Tutto regolare nella MarcoPoloShop.it che si annuncia al completo. Sul fronte Fileni BPA l'infortunio ad Andrea Pecile continua a tenere in apprensione lo staff medico e tecnico arancio-blu. Il play triestino della Fileni Bpa non è ancora riuscito a riprendere ad allenarsi con il gruppo perchè prova ancora fastidio al gluteo. Il suo impiego per la trasferta di Forlì, dopo non aver potuto giocare a Ferrara, è in forse, ma è ovvio che si farà di tutto per far si che possa essere a disposizione di Cioppi. Nessun altro problema per gli altri.

  

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI - In casa MacoPoloShop.it, coach Di Lorenzo fa un'analisi completa:¨ Siamo in crescita, questo mi sento di dirlo, anche perché il calendario fino a questo punto ci ha penalizzato con trasferte difficili in casa delle migliori (Venezia, Veroli, Barcellona e Udine).  Serve però un salto di qualità, probabilmente quello che diamo ora non basta. Troppi alti e bassi, dobbiamo evitare di partire male andando subito sotto di molto come purtroppo è successo troppo spesso. Dobbiamo trovare più continuità, soprattutto al tiro.Jesi è una squadra ben costruita. Stefano Cioppi dispone di un asse play-pivot tutto italiano che è uno fra i migliori del campionato. La Fileni ha molti giocatori intercambiabili e duttili in modo che alcuni possono giocare indifferentemente dentro e fuori. Il fatto che vengano da due sconfitte consecutive non ci faciliterà il compito, infatti me li aspetto con il coltello tra i denti in un match che sarà di quelli da fare tremare i polsi. Le loro armi migliori: il pick and roll di Pecile,  i giochi per isolare Elder e Mobley  e l'importanza di un giocatore come Maggioli playmaker aggiunto e vero punto di riferimento della Fileni, oltre ad una grande precisione nel tiro da tre punti, specialità nella quale sono la miglior squadra della Lega. Sono difficili da affrontare, una delle più ostiche dal punto di vista tattico".

 

Lorenzo Gordon sa che dall'altra parte ci sarà un avversario tosto di nome Michele Maggioli: "Conosco Maggioli per averlo incontrato in precampionato nel Torneo a Jesi. Si tratta di un giocatore sicuramente di categoria superiore. Non sarà il mio avversario diretto perchè toccherà   a Foiera e Poletti. Mi avevano parlato della Legadue come di un campionato competitivo ed occhio alla pezza effettivamente lo è. Ci sono molti buonissimi   giocatori che in altre nazioni giocherebbero in serie A. Sono venuto in Italia anche per questo. I nostri alti e bassi penso siano dovuti alla inesperienza di una neopromossa e questo è fisiologico. Con il coach stiamo lavorando per migliorare questo problema e sono sicuro che ci riusciremo. La Fileni è un'ottima squadra ed ogni volta che l'ho vista giocare mi ha fatto un'ottima impressione. Gente come Elder e Mobley non li scopro io e danno garanzie al rooster di Jesi.Ricordo molto forte anche il giovane argentino Nocedal oltre all'esperto Pecile. Poi naturalmente dovremo limitare al massimo Maggioli. I nostri fans sono eccezionali, fra i migliori di quelli che ho visto in questi anni di esperienza in Europa. A loro prometto che sapremo toglierci dal fondo della classifica, il posto che compete ad un pubblico ed un Palasport come quelli di Forl." .

 

Sul fronte Fileni BPA, coach Cioppi la vede così: "Per noi è senza dubbio un momento negativo, in quanto veniamo da due sconfitte consecutive. La prima in casa di tre punti, dopo aver condotto a lungo contro la capolista ed oltre tutto davanti ad oltre 3100 tifosi che ci avevano sostenuto con entusiasmo. L'altra, pesante, a Ferrara subendo troppo anche da giocatori non di prima fascia. Inoltre, si è aggiunto l'infortunio al playmaker titolare, da 19 punti di media, sul quale i tempi di recupero sono ancora incerti. E come se non bastasse la squadra è stata colpita da un'epidemia di dissenteria che ci ha molto debilitati. Tutto questo basta per fotografare il periodo che stiamo vivendo. Dobbiamo essere bravi a convogliare nel verso giusto ogni grammo di energia a disposizione. Che squadra è Forlì? Degli avversari non mi interesso, perchè ho già da pensare parecchio a noi. E' chiaro a tutti che quello di Forlì è un campo ostico, dove bisogna dare il 100% per tutti i 40 minuti se si vuol tentare di portare a casa i due punti".

I NUMERI - MarcoPoloShop.it Forlì e Fileni BPA Jesi, ritmi alti punteggi pure, modi diversi per arrivarci. Così dice il confronto statistico dellle due squadre protagoniste dell'anticipo del venerdì su Rai Sport.

 

I Singoli - Partendo dalla classifica marcatori, il duello è tra un lungo e un piccolo. Infatti miglior realizzatore di Forlì è Gordon, quarto assoluto in Legadue (e il lungo più prolifero) con 20.1 a gara, per Jesi Pecile che è sesto con 18.8 a gara. Seguono Maggioli 18mo in Legadue con 15.8 a gara, 22mo Wittman con 15.2, per jesi Elder 30mo con 14.2 a gara. In valutazione, ancora duello lungo-piccolo, ma in questo caso è più in alto il piccolo: Pecile sul podio al terzo posto in Legadue con 23.8 a gara, Gordon nono con 19.1 a gara. Nel tiro da due, Gordon è 14mo on legadue con 56.4%, poi si scende al 29mo posto con Wittman 53.2%, Elder 35mo con 50.9, Maggioli 38mo con 47.9%, al di sotto delle sue abitudini. Nel tiro da tre, spadroneggiano gli jesini che hanno quattro giocatori nei primi 11 di Legadue: Pecile terzo con 51.3% /19/37), Nocedal quinto ocn 48.2%, Migliori settimo con 44.4%. Elder 11mo con 42.8; Forlì piazza nei primi 40 solo Wittman con 33.6%. Nel totale tiri Gordon sorpassa Pecile, nono assoluto con 53.1&, Pec 14mo con 50%.  Nei tiri liberi , Maggioli si rifà, primo assoluto con 93.4% (31/33), Mobley nono con 89.6, Pecile 11mo con 89.04%, Forlì ha solo Piazza ma al 26mo posto con 76.07 e Poletti 45mo con 61.5%. Nelle stoppate, terzo in Legadue Maggioli con 1.2 a gara,  quinto Mobley con 0.6 a gara, Forlì non ha nessuno nei primi 40 di Legadue. Nei rimbalzi difensivi, Maggioli è sesto assoluto con 5.7 a gara, Gordon 21mo con 4 a gara Nei rimbalzi offensivi., settimo Gordon con 3.1 a gara, 13mo Foiera con 2.4 a gara, 18mo Maggioli con 2,2 a gara. Nel totale rimbalzi, Maggioli nono di Legadue con 7.9 a gara, Gordon decimo con 7.1 a gara. Nelle palle perse, il più sprecone delle due squadre è Elder 16mo in Legadue con 3.6 a gara, Licartovsky, decimo con 3.3 a gara. Nelle palle recuperate, Piazza il più vivace con 2.3 a gara per un 12mo posto in Legadue, Pecile a un passo, 14mo con 2.2 a gara. Negli assist, ancora Piazza soprannominato la....Formica Atomica (un piccolo Poz) 11mo assoluto in Legadue con 2.9 a gara (ma al minuto è secondo), 16mo Wittman con 2.7, 17mo Forray con 2.6, poi Pecile e Licartovsky al 25mo posto con 2 a gara. Nei falli subiti, Pecile terremoto delle difese, secondo in legadue con 6.7 a gara, bene Maggioli 11mo con 5 a gara, Piazza 19mo con 4.5 a gara

 

Di squadra - Nei punti segnati, Jesi è terza con 81.2 a gara, Forlì sesta con 77 a gara. Nei punti subiti, la difesa non è il pezzo forte di entrambe: Jesi è penultima in Legadue con 82.4 subiti a gara, Forlì terzultima con  80.5 a gara. In valutazione, la Fileni BPA ha un ottimo secondo posto, segno del potenziale, con 97.4, la MarcoPoloShop.it settima con 89.4 a gara. Nel tiro da due, Aurora seconda con 52.03, FulgorLibertas 11ma con 50.7%. Nel tiro da tre, gli estremi si toccano: prima Jesi che ha mani  d'oro con il 43.5%, ultima Forlì con solo il 26.4%. Nel totale tiri, Aurora seconda con 49.1%, FulgorLibertas 13ma con 44.1%. Nei tiri liberi, seconda la Fileni BPA con 82.9%, 12ma la MarcoPoloShop.it con 73.4%. Nelle stoppate è più intimidatrice Jesi con 1.7 a gara, nono posto, Forlì è 12ma con 1.4 a gara. Nei rimbalzi difensivi, ancora prevalenza marchigiana con 24.5 a gara e quarto posto in legadue, i romagnoli sono 14mi con 21.1 a gara. Nei rimbalzi offensivi, invece Forlì balza davanti a tutti, prima con 12.3 a gara, Jesi solo 15ma con 7.3 a gara. Nei rimbalzi totali, settima la MarcoPoloShop.it con 33.4 a gara, 13ma la Fileni BPA con 31.8 a gara. Nelle palle perse Jesi più guardinga, settima in Legadue con 15.8 a gara, forza un po' di più Forlì 12ma con 17 a gara. Nelle palle recuperate,  di nuovo gli estremi si toccano ma a parti invertite rispetto al tiro da tre: qui è Forlì la prima in Legadue con, espressione della difesa aggressiva che vuole coach Di Lorenzo, con 18.8 a gara, Jesi ultima con 12.9 a gara. Negli assist, ancora un primo posto per la FulgorLibertas con 13 a gara, l'Aurora è 15ma con 7.6 a gara. Nei falli subiti, Jesi d'argento in Legadue, seconda con 24.65 a gara, Forlì 11ma con 21.4 a gara. Numeri che promettono una gara scoppiettante vertiginosa da seguire su Rai Sport1 e dal vivo al PalaCredito di Forlì.

 

I PRECEDENTI - Prima sfida nei professionisti tra FulgorLibertas e Aurora, inizia una nuova storia

 

GLI EX - Non ce ne sono.

 

I COACH - Giampaolo Di Lorenzo napoletano doc (dove è nato il 10 giugno 1968), a Forlì ha messo radici, convivendo con la forlivesissima Samuela, dopo tanti anni da giocatore sia per la scomparsa Libertas 1946 sia per la FulgorLibertas. Tornato dopo il debutto in panchina a Brindisi, è al terzo anno da allenatore dei biancorossi e conta di aprire un ciclo, avendo raggiunto da coach la sospirata promozione in LegaDue tante volte sfiorata da giocatore (compagno di Bertolazzi, come detto sopra). Tifosissimo della squadra della sua città, il suo idolo sportivo è dunque, ovviamente, Maradona, mentre il suo attore preferito è il mito Massimo Troisi. Da allenatore dichiara di ispirarsi a Pianigiani: è diventato coach perché, a suo dire, gli sembrava un passo assolutamente naturale dopo tanti anni da allenatore in campo per le squadre in cui ha giocato. In Legadue ha esordito quest'anno. Ruolino 3 vinte su 10 finora.

 Stefano Cioppi è nato a Pesaro il 15 giugno 1971, sposato con Erika, pesarese come lui, ha due figlie: Elena di 9 anni, giocatrice di mini basket, e Francesca di 2. Torna in Legadue dopo aver vinto il playoff 2009 con Soresina. Lascia presto il basket giocato per un infortunio alla schiena ed inizia ad allenare nelle giovanili della Scavolini per arrivare ad esordire come capo in Lega A nell'aprile 2003, subentrando a Crespi. I suoi idoli cestistici sono: Dragan Kicanovic, Darren Daye, Darwin Cook, Valerio Bianchini (da buon pesarese, cresciuto nella Scavo), ma anche Drazen Petrovic e Dan Peterson. I suoi preferiti negli altri sport sono Marco Pantani, i fratelli Abbagnale e Valentino Rossi. In pochi sanno che è un discreto podista: tesserato per il gruppo "centro storico Pesaro", appena può corre gare competitive. La prima domenica di luglio non cercatelo: celebra per tutta la giornate la festa del porto di Pesaro che per lui è un must. Adora gli antipasti di pesce e non sa scegliere tra Roma e Parigi come città preferita. In carriera - 6 stagioni con l'attuale (1 in A, 4 in Legadue), 159 presenze, 77 vittorie (48.7%). In Legadue - 5 stagioni (Fabriano, Ferrara, Soresina), 138 presenze, 71 vittorie (51.8%).

 

GLI ARBITRI - Giovanni Di Modica di Vittoria (Catanzaro), nato il 22 febbraio 1967, 364  presenze tra A e Legadue, imprenditore; Mauro Moretti di Marsciano (Perugia), nato il 28 marzo 1973, 34 presenze in Legadue, libero professionista; Claudio Di Toro di Perugia, nato il 13 gennaio 1972, 48 presenze in Legadue, agente di viaggio.

 

Sarà trasmessa il 23 dicembre su RaiSport 2 il match contro Naturhouse Ferrara.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -