Batteriosi del kiwi, Alessandrini (PD): "Intervengano anche Governo e UE"

Batteriosi del kiwi, Alessandrini (PD): "Intervengano anche Governo e UE"

Il consigliere regionale Tiziano Alessandrini, Capogruppo PD in Commissione Politiche economiche esprime soddisfazione per le misure che verranno prese dalla Regione Emilia-Romagna per contrastare la batteriosi del kiwi e chiede un impegno aggiuntivo al Governo nazionale.

 

"Dopo aver erogato già 600mila euro per gli interventi fatti nel 2010 - afferma Alessandrini - nel 2011 la Regione Emilia-Romagna metterà a disposizione degli agricoltori colpiti un altro milione di euro. Contestualmente farà partire un progetto di ricerca e un piano di monitoraggio a tappeto della malattia che coinvolgerà le stesse organizzazioni dei produttori, i tecnici regionali e il Centro Ricerche Produzioni Vegetali. Attualmente l'unico strumento per fermare la diffusione del batterio del kiwi è l'eradicazione delle piante colpite non appena si registrano i primi segnali di infezione: per questo è molto importante realizzare un monitoraggio efficace e tempestio."

 

"La Regione - prosegue il consigliere - si sta muovendo con determinazione per risolvere un problema che tocca da vicino gli agricoltori delle province di Forlì-Cesena e di Ravenna, dove viene effettuata una coltivazione di 2559 ettari (di cui oltre 800 a Forlì-Cesena) pari all'87% della produzione regionale dei Kiwi. Il valore di produzione complessivo è pari a 60 mila tonnellate annue ed il valore al campo (senza lavorazione e trasformazione) è di 30 milioni di euro. Quindi un settore importantissimo per la nostra economia anche per valore indotto."

 

"Nonostante il pronto intervento della Regione - conclude Alessandrini -  sappiamo che ci sono segnalazioni di nuovi focolai a livello regionale, nazionale ed internazionale, e le Regioni non possono essere lasciate sole a risolvere il problema: per salvare un comparto produttivo di grande interesse economico come questo servono interventi fortemente coordinati tra loro sull'intero territorio nazionale. Il Governo, pertanto, deve mettere a disposizione nuovi fondi per sostenere le regioni, e deve rapidamente coinvolgere l'Unione Europea per un intervento straordinario".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di alekos
    alekos

    Va bene erogare contributi agli agricoltori colpiti a sostegno del reddito . Ma non per ripristitare una coltura come quella del KIWI ASSOLUTAMENTE INCOMPATIBILE CON I NOSTRI TERRITORI SICCITOSI , in quanto ogni piantina HA UN FABBISOGNO GIORNALIERO DI CIRCA 50 (CINQUANTA) LITRI DI ACQUA !!!!! DI QUESTI TEMPI NON CE LO POSSIAMO PIU' PERMETTERE.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -