Bellaria, Darsena: decaduta la concessione demaniale

Bellaria, Darsena: decaduta la concessione demaniale

L'Amministrazione Comunale di Bellaria Igea Marina comunica l'avvenuta decadenza della concessione demaniale rilasciata a Portur S.p.A. per la realizzazione della darsena.

Il provvedimento è già esecutivo e lunedì scadono i termini per lo sgombero del cantiere.

 

L'Amministrazione prende atto, primariamente, della mancata realizzazione della darsena, e la decadenza si rende inoltre necessaria in virtù di comprovate inadempienze commesse da Portur, quali la sospensione dei lavori in mancanza di comunicazione e autorizzazione, il mancato rilascio della fideiussione e il mancato pagamento dei canoni demaniali negli anni 2007, 2008, 2009 e 2010.

 

Il provvedimento di dichiarazione della decadenza consegue all'accertamento delle plurime inadempienze di Portur S.p.A., come sopra richiamate, nonostante la stessa, dopo la mancata conclusione dell'accordo di programma, abbia dichiarato la propria disponibilità ed idoneità tecnico finanziaria a realizzare la darsena. Vi è poi un atto d'obbligo sottoscritto da Portur per la prestazione di una fideiussione di 2.500.000 euro, mai rilasciata.

Ciò nonostante, la buona fede dell'Amministrazione è provata dall'approvazione del Piano unitario del 31 agosto 2010, ovviamente condizionato all'adempimento degli obblighi che Portur si è assunta con la concessione demaniale. In ultimo vi è la nostra proposta transativa, che testimonia il tentativo dell'Amministrazione di cercare una soluzione bonaria, sempre nell'ottica di realizzare il porto turistico.

I numerosi incontri per la conclusione della transazione hanno manifestato la volontà di Portur di procrastinare i lavori fino a piegare il Comune al vero obiettivo del concessionario (chiaramente presente nei ricorsi avverso le delibere n^ 46 e 47 e nelle ultime due note del 31 gennaio e fine febbraio 2011), e cioè costruire nell'Umi3 senza serie garanzie per realizzare la darsena.

In ogni caso, l'Amministrazione Comunale prende atto di un dato incontrovertibile: la darsena non è stata realizzata da Portur.

 

L'Amministrazione Comunale precisa che il tema della darsena è stato prioritario fin dall'insediamento della Giunta, ed è stato affrontato nei numerosi incontri intercorsi col concessionario; un impegno culminato nell'approvazione delle delibere n^ 46 e 47, i cui contenuti sono stati previamente esposti a Portur in suddetti incontri, quale atto di cortesia: l'interesse pubblico non si concorda.

Anche per questo, insieme alle altre inesattezze contenute oggi negli interventi di Portur sulla stampa, l'Amministrazione Comunale non può accettare l'accusa di unilateralità che, documenti alla mano, non può che essere considerata un tentativo di Portur di sfuggire alle proprie responsabilità.

 

Tanto che, è bene sottolinearlo, a partire dall'ottobre 2010, alla luce della particolare congiuntura economica, l'Amministrazione ha rinnovato la propria disponibilità alla ricerca di soluzioni che assecondassero le mutate condizioni, trovandosi suo malgrado costretta a difendersi, allorquando il concessionario ha trasferito la trattativa da un piano amministrativo ad un piano legale.

 

L'Amministrazione Comunale si impegnerà per la corretta conduzione della stagione turistica 2011 nelle zone interessate dalla suddetta concessione demaniale, considerate altresì centrali e strategiche per l'economia e per l'immagine della Città.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -