BELLARIA - Giustizia lenta, ministero Giustizia risarcirà insegnante

BELLARIA - Giustizia lenta, ministero Giustizia risarcirà insegnante

BELLARIA - Era accusata di maltrattamenti su un alunno per avergli fatto ripetere 300 volte un'espressione di matematica errata e 15 volte un riassunto, e tenere il ragazzo in piedi in fondo alla classe con la faccia rivolta verso il muro.

 

La corte d'Appello di Ancona ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati di un'insegnante di una scuola media di Bellaria, che venne denunciata nell'anno scolastico '96-'97, condannando il ministero della Giustizia a pagare 8500 euro  per il mancato rispetto del termine ragionevole di durata del procedimento, durato nove anni e che si è concluso con la prescrizione del rato prima che l'istruttoria dibattimentale fosse conclusa nel suo primo grado.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -