Bellaria, incontro sulle tradizioni popolari dedicato agli studenti

Bellaria, incontro sulle tradizioni popolari dedicato agli studenti

BELLARIA - Nell'epoca di grandi trasformazioni che stiamo vivendo, il passaggio di ogni generazione vede profondi cambiamenti negli usi e nei costumi delle comunità, mentre la cosiddetta "cultura globale" si sovrappone alle culture locali tradizionali. Succede spesso che un giovane oggigiorno abbia scarsa cognizione della cultura popolare delle precedenti generazioni, perché molti "saperi" non sono più funzionali nella società moderna e i canali della loro trasmissione orale si interrompono.  D'altra parte, anche laddove esiste una certa identità culturale basata in varia misura sul patrimonio tradizionale, questa è messa a confronto con molte altre culture a causa dei notevoli flussi migratori delle popolazioni dovuti a necessità di sopravvivenza, lavoro, turismo ecc.

 

Venerdì 21 Maggio ‘10 l'Associazione Culturale Riminese "Fermento Etnico" ed il Comitato "Giovani in...Folk!!!", in collaborazione con l'Istituto Scolastico Comprensivo "A. Panzini" di Bellaria Igea Marina, organizzano la seconda edizione di

"Giovani in...Folk!!!".

 

L'evento, che già dalla prima edizione è sostenuto dagli importanti patrocini del Ministero della Pubblica Istruzione, della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Rimini ed il fondamentale contributo del Comune di Bellaria Igea Marina, è promosso ed inserito all'interno della manifestazione "La Borgata che Danza", che si svolge ogni anno a Bellaria Igea Marina e che quest'anno giunge alla 18° edizione.

 

Concepito per diffondere la cultura della tradizione anche tra i più giovani, "Giovani in...Folk!!!" trova stimolo e vitalità dai laboratori scolastici di danze tradizionali, svolti da qualche anno alI'interno dell'Istituto Comprensivo "A. Panzini" di Bellaria Igea Marina, creando originali occasioni di apprendimento, conoscenza e  confronto sulle tradizioni con altre scuole.

 

La manifestazione ospita studenti di diversa provenienza che, dandosi appuntamento sulla riviera romagnola, presentano, confrontano e raccontano il proprio territorio, oggetto di studio ed approfondimento nel percorso scolastico. Una festa dunque, dove i giovani, attraverso linguaggi creativi differenti quali la musica, il canto, la danza, il racconto degli usi e costumi, potranno ritrovare le proprie radici  e quelle che accomunano i popoli fra loro, incentivando quel senso di appartenenza con il territorio e le tradizioni, oggi sempre più disperso. Saranno gli stessi ragazzi a presentare "Giovani in...folk!!!", dimostrando la loro capacità di comunicare e trasmettere il proprio sapere anche agli altri. Nel pomeriggio la manifestazione prevede un momento di confronto-scambio tra repertori in cui ogni scuola è invitata ad insegnare: una danza un canto o altro tratto dal proprio programma, al resto dei partecipanti, creando così uno scambio festoso di emozioni e nozioni su un tema "antico" ma con valori sempre attuali.

Con "Giovani in...Folk!!!" gli organizzatori intendono creare un appuntamento annuale di riferimento per gli studenti italiani e stranieri e per i loro docenti, incentivando così specifici percorsi di studi legati alla conoscenza delle tradizioni dei luoghi e delle generazioni passate. Un'occasione in grado di lasciare una piccola "traccia di storia" capace di accompagnare il loro futuro in un clima di accoglienza, di rispetto e di pace.

 

Alcune anticipazioni sui contenuti dell'evento arrivano dagli stessi partecipanti che porteranno a Bellaria Igea Marina un breve saggio, frutto dei laboratori seguiti durante l'anno scolastico in corso: i ragazzi di Genova proporranno antichi canti liguri e danze carnevalesche, mentre gli studenti di Napoli racconteranno lo spirito delle feste partenopee, coinvolgenti e scenografiche; i ragazzi di una scuola media provenienti da S. Giovanni Rotondo si esibiranno in energiche tarantelle e canti garganici, Faenza e la Romagna saranno rappresentate con saltarelli, manfrine e canti popolari, mentre la Sardegna proporrà il tipico ballu tundu e le tradizioni del Logudoru ed ancora arriveranno scolaresche dal Veneto, dalle Marche e da Bologna un coro di giovanissimi liceali!

 

Le premesse perchè "Giovani in...folk!!!" sia una grande festa di tradizioni e generazioni a confronto, ci sono tutte!.

"Giovani in...folk!!!" è oggi un appuntamento ma, attraverso l'impegno degli esperti delle tradizioni, vorrebbe diventare una consuetudine, un momento prezioso per promuovere cultura e sentimenti di amicizia, pace, condivisione e solidarietà.

 

Responsabili della direzione artistica e progettazione di "Giovani in...Folk!!!" sono Giuseppe Scandiffio e Susanna Bartolucci. La manifestazione si avvale di un Comitato Scientifico costituito da Gualtiero Gori (Dir. Artistico "La Borgata che danza") e da Mara Marani (Direttrice dell'Istituto Scolastico Comprensivo "Alfredo Panzini" di Bellaria Igea Marina).

 

I sociologi e gli antropologi dicono che la scarsa conoscenza delle culture diverse dalla propria genera paura e razzismo. Quindi, promuovere la consapevolezza delle culture di origine, e la conoscenza e il confronto con le culture diverse, costituisce un aiuto per lo sviluppo di una società moderna che è necessariamente ed inevitabilmente multiculturale. A questo proposito, la scuola ha grande responsabilità nel seminare la conoscenza per formare i futuri cittadini di una società libera da conflitti inutili e controproducenti. Sebbene i programmi scolastici non prendano ufficialmente in considerazione la cultura tradizionale, sono molti gli insegnanti e gli operatori che dall'interno o dall'esterno delle strutture scolastiche lavorano per la sua conoscenza e valorizzazione, anche in un quadro di scambio tra le varie origini degli studenti all'interno della popolazione scolastica. Musica, danza, lingua, narrativa popolare, sono tra gli elementi più utilizzati per coinvolgere i giovani, ma anche in questi campi sono necessari operatori qualificati perché è facile scadere nel folklorismo, indipendentemente dalla buona volontà dei promotori. Nel panorama italiano delle iniziative in questo settore, abbiamo notato "Giovani in...Folk!!!" per la sua complessità organizzativa e per la qualità dei referenti, quindi abbiamo invitato gli organizzatori a raccontarci questa loro esperienza.

(a cura di Mario Gennari)  

 

 

Info:     Giuseppe Scandiffio - tel. 3497531670 giuscandi@libero.it

            Susanna Bartolucci - tel. 3296349972 serafinobartolucci@virgilio.it

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -