Bellaria, la Shoah in una mostra in stazione

Bellaria, la Shoah in una mostra in stazione

BELLARIA - Si è svolta questa mattina, presso il Nuovo Bar della Stazione (Piazzale Gramsci - Bellaria), l'inaugurazione della mostra: "GIUSTI FRA LE NAZIONI. EZIO GIORGETTI E OSCAR OSMAN CARUGNO. BELLARIA IGEA MARINA 1943/44 A FIANCO DEGLI EBREI". La mostra rimarrà in esposizione presso il nuovo spazio mostre allestito in Piazzale Gramsci, 5 - Bellaria, e vuole rappresentare il tributo ed il ricordo della Città nei confronti di un impresa mai dimenticata.

 

Un momento atteso e doveroso, che Bellaria Igea Marina ha celebrato alla presenza di Stefano Vitali, Presidente della Provincia di Rimini, Enzo Ceccarelli, Sindaco di Bellaria Igea Marina e Luciano Caro, Rabbino della Comunità Ebraica di Ferrara. La mostra oggi inaugurata ha un nome emblematico ed evocativo: "GIUSTI FRA LE NAZIONI. Bellaria Igea Marina 1943/44. A fianco degli Ebrei perseguitati", ed è articolata in un percorso didattico in ricordo della straordinaria esperienza di coraggio, solidarietà e difesa della dignità umana che negli anni 1943-44 ha visto protagonisti alcuni cittadini di Bellaria Igea Marina: essi non hanno avuto paura di mettere a rischio la loro vita per una nobile e giusta causa, ovvero salvare un gruppo di ebrei in fuga dai nazisti.

 

Nella mostra, che trova spazio nei locali della stazione ferroviaria di Bellaria (il nuovo "Spazio Mostre", P.zzale Gramsci 5), sono centrali le figure di Ezio Giorgetti e del maresciallo dei Carabinieri Osman Oscar Carugno, entrambi riconosciuti come Giusti fra le Nazioni. Al loro fianco sono anche evidenziate le figure di quanti hanno in qualche modo collaborato al soccorso del gruppo di ebrei, a sottolineare non solo l'eroismo personale, ma una sensibilità e un'umanità condivisa da molti cittadini di Bellaria Igea Marina.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -