Bellaria, la 'Mora' protagonista a Sant'Apollonia e a San Valentino

Bellaria, la 'Mora' protagonista a Sant'Apollonia e a San Valentino

Più di 4000 persone sono state vinte dal fascino della mora romagnola, il suino nero di razza che ha fatto molto parlare di sé a Bellaria Igea Marina dal 05 al 13 febbraio. Complice la festa patronale, il giorno di Sant'Apollonia - mercoledì 9 febbraio - è stato quello che ha segnato il maggior numero di visitatori, bene però anche i 2 week-end.  Per saziare tutti gli amanti della mora romagnola sono stati sacrificati 9 maiali, per un totale di ben 15 quintali di carne.

 

I piatti andati per la maggiore sono stati: la pasta fresca (tortelli e strozzapreti) al ragù di mora, le lasagne al forno e lo spiedone con patate. Hanno avuto successo anche i "piatti di una volta": la polenta con ragù di mora, la zuppa di cotiche e fagioli e il cotechino. Bene è andata anche la vendita di carni fresche, i ciccioli sono andati a ruba e sono state vendute più di 2 quintali di carni tra salsicce, bistecche, costine e salami.  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente dell'Associazione Bell'Atavola - Narciso Piccin - esprime grande soddisfazione per il successo delle giornate gastronomiche dedicate alla Mora romagnola, confermando il buon risultato dello scorso anno. Merito del successo ottenuto dall'Osteria - continua Piccin - va riconosciuto allo staff della cucina, sotto la supervisione dello Chef Marco Rossi, ma anche al gruppo coordinato da Mauro Cola che si è occupato della lavorazione delle carni.    

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -