Bellaria: sostegno e rilancio dell�occupazione, definito il progetto ''Città Solidale''

Bellaria: sostegno e rilancio dell’occupazione, definito il progetto ''Città Solidale''

BELLARIA - Il Comune di Bellaria Igea Marina, in collaborazione con le Associazioni di categoria, l'istituto di Credito Cooperativo Romagna Est ed il terzo settore, ha avviato il progetto "Città Solidale" quale risposta al bisogno di coesione sociale e rilancio economico di Bellaria Igea Marina, in una logica di partnership fra ente pubblico e privati.

 

"Un'attività finalizzata alla promozione di un welfare più sussidiario, facente leva sul concetto di co - progettazione", spiega l'Assessore ai Servizi Sociali Filippo Giorgetti. "L'iniziativa nasce dalla volontà di pensare la nostra Città come una comunità che si faccia carico, nel suo insieme e in maniera condivisa, delle criticità, economiche e sociali, che emergono sul territorio. In questo contesto, il sostegno del lavoro e l'incentivo a nuove assunzioni sono da noi considerati fondamentali."

"Una visione che ci ha sopinto a concepire un progetto come "Città solidale", che vede coinvolti pubblico e privato, con le diverse componenti sociali di Bellaria Igea Marina al fianco dell'Amministrazione per il rilancio del lavoro, vero pilastro del nostro tessuto sociale."

 

L'obiettivo di "Città solidale" è per tanto quello di aggregare i diversi soggetti, pubblici e privati, che operano sul territorio al fine di far interagire e far coesistere protezione sociale e mercato del lavoro; consentendo, da un lato, di individuare una risposta non solo in termini di mera assistenza ai bisogni sociali, e dall'altro, di soddisfare le necessità di rilancio dell'occupazione.

 

Un progetto prioritariamente rivolto a sostenere e creare occupazione favorendo l'inserimento o il reintegro lavorativo di persone in condizioni di disagio sociale, e facilitando l'incontro fra domanda ed offerta di impiego.

 

Con il compito di elaborare uno specifico piano operativo d'intervento è stato istituito un apposito comitato, composto dai rappresentanti dei soggetti protagonisti del progetto.

Tra le azioni individuate vi è la costituzione di un fondo, frutto della collaborazione tra l'Amministrazione Comunale, le associazioni di categoria e Romagna Est, da destinare alle imprese del commercio, dell'industria, dell'artigianato e dei servizi operanti a Bellaria Igea Marina che assumono o reintegrano lavoratori residenti nel territorio comunale.

 

Il cuore dell'iniziativa è costituito dalla messa a disposizione di un contributo per le aziende, a carattere annuale, che assumono o assicurino il reintegro di lavoratori residenti in Bellaria Igea Marina, per un periodo di almeno sei mesi, fino ad un massimo di € 5.000 e ad esaurimento, salvo rifinanziamento, del fondo economico.

  

Le richieste di contributo devono essere trasmesse al Comune entro Mercoledì 19 Aprile 2010.

  

Una commissione formata da personalità rappresentative in ambito sociale, associativo, sindacale e del mondo economico valuterà l'ammissione delle domande e delle proposte aziendali per l'inserimento lavorativo e stilerà la graduatoria delle imprese ammesse e l'entità dei contributi concessi.

 

Saranno preferite le proposte che assicurino maggiore durata e continuità del rapporto lavorativo e siano rivolte all'inserimento lavorativo di residenti in Bellaria Igea Marina che versino in situazioni di criticità socio economiche del nucleo familiare, così come indicate nel regolamento comunale per la concessione di sussidi e contributi in ambito socio assistenziale, corretto con il meccanismo del quoziente familiare, così da legare l'accesso al beneficio ad un coefficiente che tenga conto non solo del reddito familiare, ma anche del numero dei componenti e dei carichi di cura del singolo nucleo.

 

Responsabile del procedimento è il Dirigente del Settore Affari Generali e Servizi, Dott. Ivan Cecchini.

  

I moduli per le richieste possono essere scaricati dal sito:

www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it oppure

ritirati presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico.

 

Per informazioni: Ufficio Servizi Sociali, tel: 0541/343719.

  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -