BELLARIA - ''Bellaria Film Festival'' rende omaggio a Pennebaker

BELLARIA - ''Bellaria Film Festival'' rende omaggio a Pennebaker

BOLOGNA - La Regione Emilia-Romagna promuove il genere documentario. Con il patrocinio e il supporto dell'Assessorato regionale alla Cultura, si inaugura infatti con il 2007 la collaborazione tra Bellaria Film Festival - Anteprima Doc e Biografilm Festival - International Celebration of Lives: le due manifestazioni regionali che in giugno propongono un'ampia e articolata programmazione cinematografica. Dall'1 al 10 giugno 2007 l'Emilia Romagna vivrà dieci giorni di festival tra cinema, documentari e musica. Il primo progetto congiunto tra Bellaria e Biografilm sarà la grande retrospettiva dedicata a D.A. Pennebaker e Chris Hegedus (sua compagna nella vita e collaboratrice) dal titolo Dont Look Back.

Positivo, secondo l'assessore alla cultura della Regione Emilia-Romagna Alberto Ronchi l'intreccio tra i due festival, con l'Omaggio a Pennebaker, che si sviluppa secondo le linee di indirizzo regionali sulle politiche culturali e cinematografiche, incrociando anche quelle musicali. Importante, secondo Ronchi, anche il lavoro in rete, realizzato tra Regione, Enti locali ed operatori per costruire un progetto comune. "E' questo il modo migliore - ha sottolineato l'Assessore - per promuovere e radicare la cultura sul territorio, creando anche eventi di rilievo nazionale".

Il Bellaria Film Festival che si svolge dal 1 al 5 giugno - ha sottolineato Maria Alga Franciosi, assessore alla cultura del Comune di Bellaria Igea Marina- è nato 25 anni fa con l'obiettivo di far emergere i nuovi talenti che non trovavano spazio nei circuiti nazionali". "Dallo scorso anno - ha aggiunto - si caratterizza per essere dedicato al documentario". "Siamo orgogliosi - ha concluso - di questa collaborazione con il Biografilm Festival di Bologna, un incontro sulla strada della musica, mantenendo però distinte le nostre identità".

Anche Fabrizio Grosoli, direttore del Bellaria Film festival, ha definito positiva la collaborazione con il Biografilm Festival, "con il quale - ha riferito - si è realizzato un incontro naturale su Pennebaker, che si concluderà con la pubblicazione di un catalogo sull'artista".

"Con la realizzazione dell'Omaggio a Pennebaker - ha affermato Andrea Romeo, direttore artistico del Biografilm - la collaborazione tra i due festival ha realizzato una svolta programmatica, maturata da un lavoro congiunto che si basa su un percorso storico e retrospettivo che valorizza al meglio gli obiettivi culturali dei due festival".

LA RETROSPETTIVA DEDICATA A PENNEBAKER
La retrospettiva Dont Look Back offrirà una panoramica ampia e rappresentativa della produzione della coppia di documentaristi, dal primo cortometraggio Daybreak Express (1953), con la colonna sonora di Duke Ellington, proseguendo con il fondamentale Dont Look Back su Bob Dylan (1967), il mitico Monterey Pop (1968) a cui si aggiungono i ritratti realizzati (sempre in quella occasione) su Otis Redding e Jimi Hendrix, la prima performance di Alice Cooper, organizzata dall'amico Frank Zappa per il Toronto Rock and Roll Revival del 1969, il Bowie di Ziggy Stardus and the Spiders from Mars (1973), Company dall'omonimo musical, un'esplosiva registrazione dell'Original Cast Album (1970), Dance Black America, fotografia del primo raduno di ballerini neri nella storia americana alla Brooklyn Academy of Music.
E ancora icone musicali quali i Depeche Mode, Suzanne Vega, Janis Joplin, Little Richard, Branford Marsalis, e poi Down from the Mountain (2001) prodotto dai fratelli Joel e Ethan Cohen, per finire con Only the Strong Survive (2002).

D.A. Pennebaker e Chris Hegedus saranno ospiti a giugno di entrambi i festival emiliano romagnoli per presentare i loro film, incontrare la stampa e confrontarsi con il pubblico che grazie alle loro opere ha potuto conoscere da vicino i grandi protagonisti e i momenti storici della musica del XX secolo.
L'omaggio a Pennebaker/Hegedus sarà realizzato da ciascun festival secondo la propria vocazione:

Al Bellaria Film Festival saranno mostrati alcuni lavori di D.A. Pennebaker più rivolti al genere documentaristico partendo da Dont Look Back (che si potrà vedere anche a Bologna a Biografilm) il primo documentario musicale realizzato da Pennebaker nel 1967 che ritrae Bob Dylan in tour, ma anche il bellissimo Monterey Pop e i documentari sulla danza come Dance Black America e uno dei lavori più recenti, realizzato in collaborazione con i fratelli Joel e Ethan Cohen sulla musica popolare americana contenuta nella colonna sonora del loro film Fratello dove sei? con protagonista l'attore George Clooney.

Al Biografilm Festival di Bologna si potranno invece ammirare i ritratti dei grandi protagonisti della storia del rock, dagli anni '50 di Jerry Lee Lewis, uno dei padri del rock n' roll, alle contaminazioni elettriche di Bob Dylan, da Jimi Hendrix al glamrock di Ziggy Stardust, l'alieno creato da David Bowie, insieme stereotipo e parodia della rockstar, fino agli attualissimi Depeche Mode, protagonisti di uno dei film più riusciti sulla musica degli anni Ottanta. Unico excursus dal rock sarà l'omaggio a Otis Redding, ripreso nella mitica cornice del Monterey Pop Festival, poche settimane prima della sua prematura scomparsa.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -