Benvenuto al nuovo vescovo di Cesena, Douglas Regattieri

Benvenuto al nuovo vescovo di Cesena, Douglas Regattieri

Benvenuto al nuovo vescovo di Cesena, Douglas Regattieri

CESENA - Il nuovo vescovo di Cesena-Sarsina è monsignor Douglas Regattieri. La nomina è stata ufficializzata in tarda mattinata in Cattedrale dallo stesso pastore d'anime uscente, monsignor Antonio Lanfranchi. Seguendo una prassi consolidata, all'evento, atteso ormai da 8 mesi, sono stati invitati i sacerdoti, i religiosi, i responsabili degli uffici diocesani, dei movimenti e delle associazioni ecclesiali, gli organi di stampa e i rappresentanti degli enti territoriali.

 

Il decreto di nomina apparirà in giornata anche sull'Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede. Come già accaduto alla vicina diocesi di Forlì-Bertinoro, condotta dal 2006 da monsignor Lino Pizzi, nativo di San Felice sul Panaro, anche monsignor Regattieri proviene dalla provincia modenese, nel caso specifico da Vallalta di Concordia, ove è nato il 5 ottobre 1949. Entrato nel seminario vescovile di Carpi fin dalla prima media per poi frequentare lo Studio Teologico Interdiocesano Reggio Emilia-Guastalla, monsignor Regattieri ha proseguito gli studi ecclesiastici conseguendo la licenza in Teologia presso lo Studio Teologico di Bologna.

 

È stato ordinato presbitero il 15 settembre 1973. "L'Ordinazione sacerdotale - scrive il vescovo eletto nel suo primo saluto ai cesenate - è stata una vera svolta nella mia vita. Era ed è tuttora la festa della Madonna Addolorata: Maria di Nazareth, contemplata e venerata, serenamente sofferente, sotto la croce del suo Figlio. Ho sempre visto in questa coincidenza liturgica un segno e un'indicazione chiara e provvidenziale per la mia esistenza sacerdotale. Potete perciò immaginare la mia gioia e la mia consolazione nel sapere che la Vergine santa, venerata come Madonna del popolo è da voi considerata Patrona della comunità diocesana".

 

Fra gli incarichi importanti ricoperti da monsignor Regattieri per la diocesi di Carpi, spicca quello di vicario generale sin dal 2001, che fa il paio con quello di vicario giudiziale del Tribunale diocesano. Inoltre è presidente della Commissione Storica Diocesana e delle Commissioni Diocesane per la Formazione del clero e per il Diaconato permanente e i Ministeri istituiti. Dal 1997 è Prelato d'Onore di Sua Santità.

 

"Eccellenza - è il saluto a distanza rivoltogli a Cesena da monsignor Lanfranchi - ad accoglierti troverai una popolazione dal cuore aperto, che sa voler bene al suo vescovo e disposta ad ascoltare il suo magistero. Incontrerai una Chiesa ricca di doni dello Spirito per il compimento della sua missione; troverai sostegno e collaborazione. Una Chiesa impegnata a "vivere nella città", in un dialogo, a volte anche faticoso, che fermenta quella amicizia civica tanto desiderata dagli uomini di buona volontà, che pur esprimono fecondamente il carattere della gente di Romagna. Laboriosità e intelligente imprenditoria, spesso coordinata dal movimento cooperativo che in Romagna ha vissuto una lunga storia".

 

Sempre per analogia con quanto occorso al conterraneo vescovo forlivese monsignor Pizzi, prima di assumere l'incarico anche monsignor Douglas Regattieri dovrà essere ordinato vescovo. Con tutta probabilità l'emozionante funzione, che non ha precedenti nella storia della diocesi di cesena-Sarsina, si terrà entro novembre direttamente nella cattedrale della sua Carpi.

 

Piero Ghetti

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -