Berlusconi irrompe a ''L'Infedele'', Lerner: ''E' un cafone''

Berlusconi irrompe a ''L'Infedele'', Lerner: ''E' un cafone''

Berlusconi irrompe a ''L'Infedele'', Lerner: ''E' un cafone''

ROMA - Blitz telefonico del premier Silvio Berlusconi a "L'Infedele" di Gad Lerner in onda su La7, che stava trattando del cosiddetto 'caso Ruby'. Il Cavaliere, dopo i saluti, è subito passato all'attacco: "Sto vedendo una trasmissione disgustosa, con una conduzione spregevole, turpe, ripugnante". Il giornalista ha immediatamente contrattaccato: "Ha già insultato abbastanza, perché non va dai giudici invece di insultare?". Ma Berlusconi non si è fermato.

 

Ha accusato Lerner di avanzare "tesi false e distorte, lontane dalla realtà". Il giornalista ha invitato il premier a "moderare i termini". Il Cavaliere è quindi passato a difendere la riminese Nicole Minetti, consigliere lombarda per il Pdl, definendola "una splendida persona, intelligente, preparata e seria", "laureata con 110 e lode ed è di madrelingua inglese". I toni della discussione si sono gradualmente alzati, con Lerner furibondo quando Berlusconi ha detto qualcosa sulle "cosiddette signore presenti in studio".

 

"Le signore non sono cosiddette e se lei le chiama cosiddette è un cafone", ha affermato il giornalista. Il premier ha invitato a quel punto Iva Zanicchi, ospite in studio, "ad alzarsi e venire via da questo incredibile postribolo televisivo". Ma l'esponente del Pdl è rimasta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -