Berlusconi-Mills, respinta richiesta di ricusazione del giudice Gandus

Berlusconi-Mills, respinta richiesta di ricusazione del giudice Gandus

Berlusconi-Mills, respinta richiesta di ricusazione del giudice Gandus

Nuova tappa nel processo sui presunti fondi neri Mediaset e la presunta corruzione del premier Silvio Berlusconi all'avvocato inglese David Mills. La quinta Corte d'appello di Milano ha infatti respinto la ricusazione presentata dagli avvocati del Cavaliere nei confronti di Nicoletta Gandus, il presidente del collegio che celebra il processo.

 

Secondo i legali del premier la Gandus era colpevole di aver manifestato una evidente inimicizia nei confronti del premier aderendo e sottoscrivendo note e appelli critici sulle leggi votate dal Parlamento in materia di giustizia del precedente governo Berlusconi.

 

Per la Corte d'appello l'istanza dei legali del premier è ammissibile ma "infondata nel merito". I documenti prodotti "sono mere manifestazioni di pensiero relative non a rapporti personali o comportamenti di Silvio Berlusconi, ma semplicemente critiche a testi di legge approvati dal parlamento durante la legislatura 2001-2006 nella quale quest'ultimo è stato capo del governo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -