Berlusconi "si nutre ma a fatica". Bonaiuti: "stanco e sofferente"

Berlusconi "si nutre ma a fatica". Bonaiuti: "stanco e sofferente"

Berlusconi "si nutre ma a fatica". Bonaiuti: "stanco e sofferente"

Silvio Berlusconi non sarà dimesso in giornata. L'ultimo bollettino medico, diramato poco dopo le 12 dall'ospedale San Raffaele, rivela che il Premier "riesce a nutrirsi, ma molto a fatica". Il medico del Presidente del Consiglio, Alberto Zangrillo, ha comunicato che "l'operazione chirurgica è stata scongiurata". In mattinata hanno fatto visita a Berlusconi i presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani, ed il leader del Pd, Pier Luigi Bersani.

 

La prognosi per il Cavaliere si allunga ad almeno 25 giorni: "La Tac ha documentato la frattura del setto nasale. Il trauma ha provocato la frattura di due denti dell'arcata superiore", questo si legge nel bollettino.

 

Il portavoce del Premier, Paolo Bonaiuti ha spiegato come Berlusconi sia "stanco e sofferente". "E' rimasto male per l'aggressione, ma se lo sentiva - racconta Bonaiuti - In auto mentre riguardava il discorso, mi ha detto 'non senti che clima di violenza, che spirale di odio, non pensi che possa succedere qualcosa?'".

 

Oltre a Schifani, Fini e Bersani, si è recato al San Raffaele anche l'ex presidente della provincia di Milano, Filippo Penati. Il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ha comunicato che non farà visita a Berlusconi: "Non sono ipocrita"

 

 

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -