Bersani a Ravenna: "L'unica strada è che Berlusconi si faccia processare"

Bersani a Ravenna: "L'unica strada è che Berlusconi si faccia processare"

Bersani a Ravenna: "L'unica strada è che Berlusconi si faccia processare"

RAVENNA - A margine dell'incontro su Zaccagnini c'è spazio anche per riflettere sulla politica nazionale. Ai giornalisti che chiedevano sul fatto il Governo interpreta positivamente gli ultimi dati sul Pil, dice Bersani: "Contento lui", risponde da Ravenna Pier Luigi Bersani. Intervenuto al convegno su Benigno Zaccagnini, il segretario del Partito Democratico considera cosi' i dati trimestrali sul Pil: "Un piu' 0,6% in un anno che conclusivamente avra' circa un meno 4,8% mi pare ci segnali una situazione molto difficile. Continuare a dire che il cielo e' azzurro, che il peggio e' passato e che le nuvole sono passeggere- precisa Bersani- non ci consente di affrontare la situazione", tanto meno "a colpi di 0,6%".

 

Perche' cosi', prosegue il segretario, "ci mettiamo 7-8 anni a tornare dove eravamo". Insomma, l'ex ministro dello Sviluppo economico invita a "mettere un po' di sprint all'economia, e per fare questo bisogna fare una manovra economica che, come si vede, ancora una volta non arriva". Ad oggi, chiude Bersani, "siamo assolutamente di fronte a dei palliativi".

 

Pier Luigi Bersani invita poi Silvio Berlusconi a farsi processare. Da Ravenna, dove partecipa al convegno per il ventennale dalla morte di Benigno Zaccagnini, il segretario del Pd afferma: "Tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge e di conseguenza anche il premier deve sottoporsi al giudizio. Questo e' il punto. E credo sarebbe la strada con cui poter ristabilire una serenita' nella vita comune di questo paese con beneficio di tutti". Bersani crede che questa "sia la via maestra, tutte le altre strade non portano da nessuna parte".

 

 Pier Ferdinando Casini che ha invitato l'opposizione a votare il lodo Alfano costituzionale, l'ex-ministro risponde: "Per quel che capisco la Corte Costituzionale ha posto problemi un po' piu' di fondo, non solo quelli del procedimento legislativo". Con particolare riferimento al processo breve, Bersani precisa: "Adesso il nostro obiettivo e' fermare queste norme e sottolineare che ancora una volta questo paese e' sempre nel tritacarne dei problemi suoi (di Berlusconi ndr), e non va bene. Questo paese merita di potersi occupare dei problemi veri. E' con questa ispirazione che faremo un'opposizione molto netta alle norme che arriveranno in Senato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -