Bertinoro, decima edizione per le Giornate dell'Economia Civile

Bertinoro, decima edizione per le Giornate dell'Economia Civile

BERTINORO (FC) - Decima edizione per le "Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile", evento promosso da AICCON (Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit), che rappresenta un fondamentale momento di dialogo tra i maggiori rappresentanti del Terzo Settore e la società civile. L'appuntamento è per venerdì 8 e sabato 9 ottobre, al Centro Residenziale Universitario di Bertinoro.

 

«Siamo onorati - afferma Giancarlo Zeccherini, amministratore delegato del CeUB che ospita le Giornate - di essere stati, negli anni, sede di questa importante iniziativa, che rappresenta un punto d'eccellenza per il dibattito nazionale in questo campo, sempre più fondamentale per lo sviluppo di una società civile».

 

La parola chiave di questa edizione del decennale è "BEN-ESSERE", tema centrale soprattutto in un periodo di crisi come quello attuale, in cui appare sempre più evidente quanto la sfera economica possa rappresentare una minaccia per la serenità degli individui. Cosa significa oggi andare "verso l'economia del ben-essere"? Quali sono le peculiarità che devono caratterizzare il concetto di ben-essere futuro per renderne possibile il raggiungimento per tutti in uguale maniera?

 

Sono le domande alla base di questa due giorni, che si preannuncia ricchissima di ospiti prestigiosi provenienti dal mondo del Terzo Settore, dell'Università, delle Istituzioni e delle Imprese.

Il dibattito, articolato in tre sessioni, si apre la mattina di venerdì 8 ottobre con un confronto sulla ricerca di una metrica adeguata per la misurazione dell'economia del ben-essere, al quale parteciperanno Stefano Zamagni (Università di Bologna), Enrico Giovannini (Presidente Istat), Chiara Saraceno (Wissenschaftszentrum für Sozialforschung di Berlino) ed Ermete Realacci (Presidente Fondazione Symbola). Al termine della prima sessione sarà presentata in anteprima la ricerca "Rapporto tra felicità e indicatori del Benessere".

 

La seconda sessione prevista nel pomeriggio di venerdì 8 è invece dedicata al tema "Dare credito alla fiducia: la domanda di finanza del Terzo Settore", con la partecipazione di Carlo Borzaga (Università di Trento), Francesco Vella (Università di Bologna), Giorgio Gobbi (Banca d'Italia), Carlo Borgomeo (Presidente Fondazione per il Sud), Felice Scalvini (Presidente Cooperatives Europe), Leonardo Becchetti (Università di Roma Tor Vergata), Mauro Gori (Presidente Consiglio di Gestione Cooperfidi Italia), Giacomo Libardi (Presidente Consorzio CGM Finance) e Davide Dal Maso (Avanzi).

 

Sabato 9 ottobre il tema è legato ad una domanda: "Lo spazio per la Fraternità: quale ruolo per il Volontariato?". L'incontro si articolerà partendo dal fatto che il 2011 è stato designato dalla Commissione Europea come Anno Europeo del volontariato: coordinato da Stefano Zamagni, il dibattito prevede le relazioni di Marco Revelli (Università del Piemonte Orientale), Marina Gerini (Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Direzione Generale per il volontariato e l'associazionismo), Andrea Olivero (Portavoce Forum Nazionale Terzo Settore) e Luca Jahier (Vice Presidente del III Gruppo del Comitato Economico e Sociale Europeo).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -