Bertinoro ricorda i concittadini morti nella strage Mecnavi

Bertinoro ricorda i concittadini morti nella strage Mecnavi

Bertinoro ricorda i concittadini morti nella strage Mecnavi

BERTINORO - Proprio 24 anni fa, alle 9,05 del 13 marzo 1987, all'interno della nave cisterna "Elisabetta Montanari" di proprietà della Mecnavi, in secca nel porto di Ravenna per le procedure di pulizia della stiva, scoppiava quella scintilla che avrebbe portato alla morte di 13 operai, di cui 5 erano di Bertinoro. Da allora ogni anno l'Amministrazione di Bertinoro e i bertinoresi tutti si uniscono per ricordare quel tragico evento e Domenico Lapolla, Onofrio Piegari, Antonio Sansovini, Alessandro Centioni e Marco Gaudenzi.

 

Quella mattina erano in molti i picchettini, erano chiamati così gli operai addetti a sgusciare nei cunicoli delle navi con spazzole di ferro, spatole, scope per raschiare via dalle pareti metalliche i residui di carburante e la ruggine, che lavoravano sulla nave. Quel terribile giorno 13 uomini, molti dei quali giovanissimi (appena 18enni), alcuni erano extracomunitari, alcuni neanche in regola, qualcuno perfino al primo giorno di lavoro, si trovavano nella stiva e nel sottofondo della nave, tutti ambienti bui, angusti e disagevoli, quando improvvisamente, a seguito di una scintilla, si sviluppò un incendio: non vi erano estintori funzionanti, né autorespiratori e le loro uniche vie di fuga (stretti ed incomodi boccaporti) costituivano anche il camino ideale per quei fumi tossici che subito si svilupparono nella combustione del gasolio presente e dei rivestimenti in poliuretano delle cisterne presenti nella stiva della nave. Non ebbero praticamente alcuna possibilità di salvarsi ed è facile immaginare l'angoscia che deve averli attanagliati durante i loro ultimi disperati tentativi di uscire da quell'inferno.

 

Il programma delle iniziative commemorative prevede due momenti domenica:

ore 9,30 - Bertinoro, Viale della Resistenza, deposizione di una corona al Monumento dei Caduti sul Lavoro

 

ore 10.30 - Concattedrale di Bertinoro, santa messa solenne alla memoria dei caduti sul lavoro presieduta dal Vescovo Mons. Lino Pizzi, presente il Coro di San Felice sul Panaro

 

Inoltre, anche quest'anno, si svolgerà un ulteriore momento presso la Scuola Media di Bertinoro (l'iniziativa è prevista per mercoledì 16 marzo alle ore 10.30) perché, accanto al doveroso riconoscimento e alla memoria del tragico evento, l'Amministrazione Comunale in accordo con i sindacati CGIL-CISL-UIL di Forlì, l'INAIL e la Federazione Maestri del Lavoro d'Italia, intende adoperarsi per trasmettere ai ragazzi la consapevolezza che è necessario informarsi sulle normative e sui dispositivi per la sicurezza sul posto di lavoro ed è fondamentale non rinunciarvi mai.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -