Bertinoro: sicurezza alimentare, primo convegno al Centro Lerici

Bertinoro: sicurezza alimentare, primo convegno al Centro Lerici

BERTINORO - Il 18 e 19 marzo, alla Rocca, nel decennale della morte del prof. Carlo Raffaele Lerici, uno dei protagonisti più importanti nel panorama accademico e scientifico italiano della scienza degli alimenti, il mondo scientifico italiano vuole ricordare la sua figura con un evento internazionale che richiami la visione ampia, interdisciplinare e profondamente etica del ruolo dello scienziato nel meccanismo dello sviluppo e dell'innovazione alimentare.

 

Il "Centro Lerici", co-organizzatore dell'incontro, è nato nel 2005, su iniziativa congiunta del Centro Universitario Residenziale e dell'Università di Bologna, e promuove eventi sulla sicurezza e la qualità degli alimenti. Altro organizzatore del convegno e suo principale sponsor, il Consorzio SPINNER 2013 - Servizi per la Promozione dell'Innovazione e della Ricerca - l'organismo a cui la Regione Emilia-Romagna ha affidato l'attuazione del programma Spinner 2013 (www.spinner.it).

 

Questo è il primo incontro 2010 del Centro. Il convegno offrirà uno spunto di riflessione nuovo: lo scorso anno si era parlato di sicurezza alimentare, sicurezza dei materiali a contatto degli alimenti, obiettivo la salvaguardia della salute del consumatore finale. Da domani, si parlerà del fondamentale aspetto etico delle scienze e tecnologie alimentari, di etica nello sviluppo di alimenti per le fasce deboli dei consumatori.

 

La prima giornata sarà incentrata sul lavoro dello scienziato, sui progressi della ricerca alimentare nella sua prospettiva e sull'aspetto etico della ricerca alimentare.

 

Nella seconda e densissima giornata, si parlerà con scienziati provenienti da Italia, Grecia, Polonia e Irlanda - prevista la traduzione simultanea - di sostenibilità alimentare: mercato globale e sostenibilità alimentare, confezionamento alimentare e sostenibilità, "last minute market", ovvero il dibattuto tema di come trasformare gli scarti (dei paesi ricchi) in risorse (per i paesi più poveri). E ancora: le sfide e le opportunità per la comunità delle Scienze Alimentari, affrontate dal relatore dell'Università Aristotele di Thessaloniki, in Grecia.

 

Il 19 pomeriggio si osserveranno, attraverso il filtro della visione etica, i processi e l'innovazione alimentare. Ascolteremo, fra le altre, una relazione dal titolo particolare, "Il Cibo suona?", e "Il punto di vista dell'industria", affrontato dal relatore della Barilla Spa. Chiuderà gli interventi il Presidente dell'Ordine Professionale Italiano dei Tecnologi Alimentari, trattando gli aspetti etici dell'attività dei tecnologi alimentari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -