Bertolaso a San Fratello: "Fango su di me"

Bertolaso a San Fratello: "Fango su di me"

Bertolaso a San Fratello: "Fango su di me"

MESSINA - Guido Bertolaso è intervenuto domenica a San Fratello, il paese del Messinese interessato da una serie di frane. Il capo della Protezione Civile, insieme al presidente siciliano Raffaele Lombardo, ha fatto un sopralluogo aereo in tutta la zona colpita. Quindi ha fatto un giro a piedi nel paese con il sindaco Salvatore Fidoti Pinto. Bertolaso ha assicurato che "lo Stato c'è: è arrivato immediatamente e non se ne andrà fino a quando non saranno date tutte le risposte".

 

Il sottosegretario ha garantito che sono "otto anni e mezzo che parlo di prevenzione, che dico che l'Italia è una e che bisogna investire per prevenire e gestire le emergenze". "Non sono i Nebrodi che stanno franando - ha tenuto a precisare -. Sta franando la provincia, parte della Calabria. C'è una situazione molto più ampia e critica rispetto a un caso isolato".  Il capo della Protezione Civile ha spiegato che la situazione di San Fratello "è molto critica" e che "ci vorrà almeno un mese per fare una diagnosi definitiva".

 

"È una delle più grandi frane mai registrate in Sicilia - ha spiegato - Cinquanta milioni di metri cubi di terra si stanno spostando, anche se il movimento rallenta. Fino a quando la frana non si sarà fermata non si può intervenire per la messa in sicurezza e la stabilizzazione della zona". Il capo della Protezione Civile ha quindi spiegato agli sfollati (circa 1.500) di non garantire il loro rientro nelle abitazione, ma che certamente resteranno a San Fratello. "Quando la frana si fermerà una buona parte di voi potrà tornare a casa, ma non in tutte - ha aggiunto -. Non parlo di anni ma di mesi".

 

Bertolaso e Lombardo hanno poi partecipato a una seduta straordinaria del Consiglio comunale. E in quella occasione il sottosegretario ha parlato dell'inchiesta su episodi di corruzione che lo vede indagato. "Stanno cercando di distruggere la mia credibilità, è sotto gli occhi di tutti. Anche qualche titolo di oggi continua a insinuare una serie di comportamenti che non mi appartengono e che non ho mai avuto".

 

"Quindi di cosa si tratta se non di cercare di minare la credibilità di un rappresentante dello Stato?", ha detto Bertolaso tra gli applausi dei presenti. "Quando parlo con gli abitanti di San Fratello e di qualsiasi altra parte d'Italia prendo degli impegni e gli italiani mi credono e mi rispettano perché sanno che io poi quegli impegni li mantengo. Nel momento in cui si cerca di gettare fango su una persona, un sistema e un'organizzazione il rischio è che si perda la fiducia. Bisogna essere seri, severi nei giudizi ma imparziali e obiettivi".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Dalladario
    Dalladario

    Ma su Guido ,ti sei legato mani a questa armata brancaleone di fanfaroni diventando vice ministro ed ora fai il pesce in barile : dimettiti e difenditi nel merito se hai una dignità oppure ti inserisci nel novero dei campioni dell' ipocrisia in buona compagni del p. d c. che millanta da che pulpito lotta alla corruzione: RIDICOLO !

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -