BIAGI - I funerali in broadband mondiale grazie al progetto di Ervet

BIAGI - I funerali in broadband mondiale grazie al progetto di Ervet

BOLOGNA - Si sono svolti giovedì i funerali del grande giornalista Enzo Biagi nel piccolo borgo di Pianaccio (Bo), dove era nato 87 anni fa. Per la prima volta in un’area montana regionale, è stata allestina una sala Stampa – utilizzabile dai giornalisti e fotografi che hanno seguito la cerimonia funebre – collegata ad un sistema WI-FI in larga banda realizzato in collaborazione con Telecom, dall’Agenzia regionale ERVET all’interno del programma europeo Wireless Cities.

Grazie a questa sala stampa ad altissima tecnologia – installata nella sede del Centro Parco Corno alle Scale – anche in un borgo sperduto dell’Appennino i giornalisti e fotografi dei principali mezzi di informazione hanno potuto far viaggiare in tempo reale i loro scritti al computer e le loro immagini ad alta velocità e risoluzione. Il nuovo sistema era stato montato a Pianaccio nell’agosto scorso: nell’occasione, lo stesso Enzo Biagi aveva espresso – nel corso delle ultime sue apparizioni pubbliche – il suo compiacimento per questa tecnologia, molto utile per svolgere la professione di giornalista, e che i colleghi hanno potuto sfruttare appieno proprio durante l’ultimo viaggio di Biagi per le stradine del suo borgo.

Il progetto Wireless Cities – finanziato dal programma europeo INTERREG IIIC – coinvolge, oltre a Ervet, altri 5 partner europei quali, Spagna, Irlanda, Finlandia, Germania e Polonia. Il suo scopo è accelerare lo sviluppo di nuove modalità di comunicazione info-telematica e avvicinare consumatori ed utenti dei servizi pubblici ai nuovi strumenti di lavoro basati sulla tecnologia wireless, in particolare WI-FI.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -