Bilancio 2017, zero tasse in più: 1.100 assunzioni e stabilizzazioni in sanità

Il bilancio 2017 è stato presentato dal presidente della Giunta, Stefano Bonaccini, dall'assessore regionale al Bilancio e al riordino istituzionale, Emma Petitti, e dal sottosegretario alla presidenza della Giunta, Andrea Rossi

Crescita, sviluppo, territorio - Per la crescita e l’occupazione viene potenziato il cofinanziamento regionale dei fondi strutturali europei (Fse, Fesr, Feasr), con riferimento alla nuova programmazione comunitaria 2014-2020. L’importo del cofinanziamento viene alzato dai 59 milioni del 2016 agli 82 milioni del 2017, con l’obiettivo di moltiplicarne ancor di più gli effetti e l’operatività. Complessivamente, nel triennio movimenteranno investimenti per oltre 400 milioni di euro. In particolare per le politiche di sviluppo economico sono previste più risorse rispetto al 2016: 41,7 milioni di euro, di cui 22,6 per il cofinanziamento dei fondi europei.

82 milioni di euro sono destinati alla mobilità, con quasi 52 milioni di risorse regionali per il trasporto pubblico locale (+14 milioni rispetto al 2016) che si sommano ai 370 milioni di trasferimenti statali e 4,5 milioni per la manutenzione e il miglioramento della rete ferroviaria. Per l’ambiente, il bilancio stanzia complessivamente 45,8 milioni, di cui 18 per la difesa del suolo e la protezione civile, 6 per le aree protette e 4 per il fondo per la montagna. Oltre 28 milioni sono poi destinati a sostenere il turismo, con quasi 21 milioni per programmi di promozione, commercializzazione e i consorzi fidi e 2,1 milioni per gli impianti di risalita, cifra disponibile anche per il 2018 e il 2019, cui aggiungere 10 milioni stanziati dal Governo.

Per le politiche dell’agricoltura si confermano le risorse proprie finalizzate al cofinanziamento dei fondi europei e statali: 29 milioni di euro per il Piano di sviluppo rurale (Psr) e 1,3 per il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp) e 3 per affiancare le risorse degli aiuti di Stato. Infine, prosegue il processo di riordino istituzionale e di costituzione delle aree vaste. Per questo, e per sostenere l’azione dei Comuni, delle Unioni e delle fusioni, il bilancio assicura 90 milioni di risorse statali e regionali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -