Blitz contro il clan Polverino, arrestati anche due candidati Pdl

Blitz contro il clan Polverino, arrestati anche due candidati Pdl

Blitz contro il clan Polverino, arrestati anche due candidati Pdl

NAPOLI - Anche due candidati del Pdl sono stati arrestate tra le quaranta persone finite nel mirino dei Carabinieri nell'ambito di un'operazione contro il clan camorristico dei Polverino. Uno dei due è il consigliere comunale di Quarto (Napoli) Armando Chiaro, ritenuto dall'accusa prestanome dell'organizzazione, e già destinatario negli anni passati di un'ordinanza di custodia cautelare.  L'altro politico del Pdl è Salvatore Camerlingo, cugino del boss Salvatore Liccardi.

 

Quest'ultimo è accusato di spaccio di droga e detenzione illegale di armi. In particolare, Camerlingo è considerato "uomo d'ordine del clan". I provvedimenti sono richiesti dai pm Antonello Ardituro, Marco Del Gaudio e Maria Cristina Ribera. Le altre 38 persone arrestate sono elementi di spicco del clan. Le indagini hanno mosso i primi passi nel 2007, per il traffico di droga tra Italia e Spagna. Tra gli arrestati manca il nome del boss Giuseppe Polverino, da tempo ricercato. Sequestrati anche immobili, terreni, auto, moto e società.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti gli arrestati dovranno rispondere a vario titolo delle accuse che vanno dall'associazione a delinquere di stampo mafioso, tentati omicidi, estorsioni, usura, traffico e spaccio di droga, trasferimento fraudolento e possesso ingiustificato di valori, e riciclaggio di capitali di provenienza illecita.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -