Bocciata la pista nera in Campigna, esulta il Wwf

Bocciata la pista nera in Campigna, esulta il Wwf

FORLI’ – La pista nera in Campigna non si amplierà. Almeno per ora. A bloccare l’avanzare del progetto, osteggiato fortemente dagli ambientalisti, è stato il parere negativo dato dal ministro dell’ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, che ha così fatto ‘fallire’ la Conferenza dei servizi che avrebbe dovuto dare il disco verde.


Esulta il Wwf, che con il presidente nazionale Fulco Pratesi ha detto: “Si tratta di una scelta razionale e di buon senso che apporta una risposta adeguata alle esigenze di tutela ambientale e di sviluppo socio economico del territorio interessato dalle opere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfazione anche da parte del Wwf Emilia-Romagna, che unitamente alla sezione provinciale di Forlì-Cesena rivolgo un “calroso plauso al Corpo Forestale dello Stato di Roma, all'Ufficio Biodiversità CFS di Pratovecchio e alla Soprintendenza di Ravenna, cha hanno saputo resistere alle fortissime pressioni degli enti proponenti e dei politici locali, offrendo un fondamentale contributo alla tutela dell'ambiente”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -